Ti Press
+ 4
COMANO
22.10.2019 - 09:300
Aggiornamento : 11:14

Esplosione al bancomat: «Ad agire? Presumibilmente più di una persona»

Per la Polizia è prematuro parlare della stessa mano dei precedenti colpi. Il portavoce: «Attendiamo i rilievi»

COMANO - Gli specialisti di Zurigo sono appena arrivati in Ticino per esaminare il bancomat Raiffeisen preso d'assalto nella notte, a Comano. E sul posto è presente anche la scientifica.

«Al momento è prematuro asserire che possa essere la stessa mano dei precedenti colpi ai bancomat», spiega al telefoto Renato Pizolli, portavoce della Polizia cantonale. «Da questi rilievi sarà più facile trovare analogie o punti discordanti sul modus operandi dei malviventi», aggiunge.

Chi ha operato, intanto è ancora in fuga. «Presumibilmente ad agire è stata più di una persona». Quasi certo l'uso di esplosivo: «Da un primissimo accertamento - conclude il portavoce - si può presupporre l'uso di una carica esplosiva. Con i rilievi si potrà definire con più esattezza cosa è stato utilizzato».

Ti Press
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 15:05:07 | 91.208.130.89