Ti-Press
LUGANO
17.10.2019 - 07:060

«Ha iniziato lui a spintonarmi»

Chiesti otto anni e mezzo di carcere per il 26enne che ferì con una coltellata l'amante della madre a Cadenazzo

LUGANO - La Procura ha chiesto una pena di otto anni e mezzo di carcere per il 26enne che, ad agosto del 2018, ferì con una coltellata l'amante della madre a Cadenazzo.

Due anni invece per il padre "tradito", accusato di complicità in tentato omicidio. In aula il giovane, riferisce la Regione, ha affermato che sarebbe stato l'amante a provocarlo. «Ha iniziato a spintonarmi, allora l'ho colpito». La sentenza è attesa per oggi. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 19:21:50 | 91.208.130.85