Tipress
MURALTO
11.09.2019 - 19:570

«Il 29enne ha ucciso per soldi»

Si è aggravata la situazione del compagno della giovane inglese trovata morta all'Hotel la Palma. Le accuse a suo carico sono ora di assassinio e appropriazione indebita

MURALTO - Potrebbe esserci una svolta nel caso della 22enne inglese trovata morta - lo scorso 9 aprile - in una stanza dell'hotel La Palma di Muralto. Gli inquirenti, infatti, sono sempre più convinti che si sia trattato di un delitto. Un delitto che - stando a quanto anticipato dalla Rsi - avrebbe un motivo di natura economica. 

Il 29enne tedesco, compagno della giovane vittima, avrebbe infatti sottratto la carta di credito alla ragazza e la stessa sarebbe stata rinvenuta dalla polizia nell'ascensore del lussuoso albergo. Questo dettaglio ha convinto la procuratrice pubblica Petra Canonica-Aleksakis ad estendere le accuse nei confronti dell'uomo ad assassinio ed appropriazione indebita (in precedenza erano omicidio intenzionale, subordinatamente colposo).

Dal canto suo il 29enne continua a professare la propria innocenza, imputando la morte della compagna a un gioco erotico finito male. L'uomo ammette di aver lasciato la carta di credito della 22enne nell'ascensore, ma soltanto per scherzo in quanto la giovane sosteneva che a pagare era sempre lei.

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 04:47:02 | 91.208.130.89