Archivio Rega
Per recuperare il quarantenne spagnolo è stato necessario calare il medico per 65 metri all’interno di una stretta gola.
CANTONE
15.07.2019 - 15:210
Aggiornamento : 18:00

Torrentisti in trappola e cadute in acqua, weekend duro per la Rega

Gli equipaggi della Guardia aerea svizzera di soccorso sono intervenuti 9 volte in Ticino tra sabato e domenica

LODRINO - Un torrentista spagnolo sulla quarantina si è infortunato ieri pomeriggio, attorno alle 15, saltando in un pozzo mentre stava scendendo - insieme ad altre sei persone - lungo il torrente in Valle di Lodrino. 

Il suo recupero - spiega oggi la Rega in comunicato - è stato particolarmente impegnativo. È stato infatti necessario calare il medico 65 metri più sotto, all'interno di una stretta gola, utilizzando un verricello. Nella zona erano inoltre presenti anche alcuni cavi dell’alta tensione. Il torrentista ha rimediato ferite leggere e, dopo le prime cure, è stato elitrasportato sul posto.

Un weekend movimentato - Poco più tardi, verso le 17, un giovane svizzero è invece stato soccorso a Ponte Brolla dopo essere caduto in acqua da un’altezza di circa 7 metri, riportando ferite di media entità. Anche lui è stato elitrasportato in ospedale.

Quello appena concluso è stato un weekend particolarmente movimentato per la Rega. Fra sabato e domenica, gli equipaggi della Guardia aerea svizzera di soccorso sono infatti intervenuti 9 volte per prestare soccorso in varie regioni del canton Ticino. Nella maggior parte dei casi si è trattato di missioni dovute a malattie acute.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-25 10:03:15 | 91.208.130.86