keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
LOCARNO
1 ora
Tutto il Fevi in piedi per la “sua” Loredana
Un fortissimo e caloroso abbraccio ha stretto il pubblico locarnese alla cantante.
MASSAGNO
4 ore
Nuovo direttore per l'Azienda elettrica di Massagno
Si tratta di Rolf Endriss, che prenderà il posto di Paolo Rossi.
BELLINZONA
4 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
CANTONE
7 ore
Il terrorismo sbarca a Lugano, raccontato da chi l'ha vissuto
La figlia di Aldo Moro insieme ai colpevoli: una «giustizia riparativa» per andare avanti
FOTO
BRISSAGO
16 ore
Brissago festeggia la sua fedeltà alla Svizzera
La cerimonia ha avuto luogo oggi presso l'ex Fabbrica Tabacchi
FOTO
CALANCA (GR)
17 ore
Un riconoscimento per la cava che mantiene la biodiversità
La Alfredo Polti SA di Arvigo ha ricevuto la certificazione dalla Fondazione Natura & Economia
MENDRISIO
19 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
19 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CONFINE
20 ore
Menaggio, ritrovata viva in una conduttura di cemento una donna dispersa
Si era allontanata da casa, ma poi non era più rientrata
CANTONE
22 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
22 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
CANTONE
23 ore
Clean-up-day a Faido con la madrina Christa Rigozzi
Non sono mancate le polemiche: il movimento eXtinction Rebellion Ticino ha manifestato contro l'organizzatore McDonald's
MANNO
1 gior
Inaugurata la nuova ala del Centro Diurno Terapeutico
Maggior sostegno sarà dato anche ai famigliari degli ospiti, grazie ad una maggiore flessibilità oraria
FOTO
CANTONE
1 gior
Consegnati i diplomi del Centro Studi Villa Negroni
Nel 2020 l’attività del CSVN ha incluso 21 certificazioni, 135 corsi e 63 convegni.
LUGANO
1 gior
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
1 gior
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
CUGNASCO-GERRA
09.06.2019 - 08:000
Aggiornamento : 12.06.2019 - 11:39

Paura per i cani pastore: «Ma se li si lascia in pace, sono innocui»

L'introduzione di due Maremmani sull'alpe Ruscada suscita timori tra gli escursionisti. Paola Calzascia, membra del Patriziato: «Decisione necessaria per combattere il problema del lupo»

CUGNASCO-GERRA – Due Maremmani a fare la guardia di mucche, capre e pecore sull'alpe Ruscada, sui monti di Cugnasco-Gerra. La notizia, poco dopo essere stata annunciata, ha suscitato preoccupazione tra escursionisti e turisti. C'è chi teme che questi cani possano azzannare i passanti, come accaduto in passato in altre località all'estero. «Si tratta comunque di casi isolati – spiega Paola Calzascia, membra del Patriziato locale –. Abbiamo dovuto prendere questa misura per combattere il problema del lupo».

Cani da protezione – Sono grossi. Molto belli da vedere. Fanno il loro "mestiere" in maniera esemplare. Difendono le greggi da lupi e altri predatori. «Sono cani da protezione – riprende Calzascia –. La nostra alpigiana, Esther Monaco, li aveva già sperimentati nel Gambarogno e in Verzasca». «Sono piuttosto efficaci – conferma l’alpigiana –. Anche se devo ammettere che non bastano per arginare completamente il problema del lupo. Sugli alpeggi il bestiame è libero. E dunque anche i cani. È questo a generare qualche timore nei passanti». 

Lupo protetto – Di recente è stato organizzato un incontro informativo sull'introduzione dei Maremmani all'alpe Ruscada. «L'obiettivo è quello di tranquillizzare la gente – evidenzia Calzascia –. Questi cani non sono cattivi. Sono sempre più usati dagli alpigiani. Perché il lupo è un animale protetto. Ma va tutelata comunque anche l'economia alpina. È innegabile che il lupo faccia anche dei danni agli agricoltori. Il cane Maremmano, in tal senso, rappresenta una soluzione valida». 

Consigli utili – Ecco dunque i consigli di Esther Monaco su come affrontare le escursioni nella zona dell'alpe Ruscada, o in qualsiasi altra regione in cui sono presenti cani da protezione. «Chi ha cani, deve tenere il proprio animale rigorosamente al guinzaglio. Anzi, forse è proprio meglio che non passa da quelle parti. Occorre, inoltre, evitare di correre davanti al Maremmano, di urlare o di fare scatti improvvisi. Inoltre, raccomandiamo di non stare a fissarlo, a sfidarlo o a fargli fotografie. Semplicemente è meglio tenere una certa distanza da lui e dal bestiame. Bastano queste piccole precauzioni per potere fare un'escursione tranquilla e in sicurezza».  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
MIM 2 anni fa su tio
Ma sti cittadini che conoscono la montagna per divertimento, dovrebbero tacere. La loro ignoranza comincia ad irritare.
briciola68 2 anni fa su tio
Circolavo su una strada provinciale in bicicletta. Un maremmano è uscito da un gregge che si trovava in un prato a bordo strada e mi ha inseguito x 200 m, x fortuna in discesa... Il pastore non è riuscito a fermarlo!
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Ma che cosa ci fa tutta questa gente sull'alpe?...perchè non vanno a passeggiare in un centro commerciale?...
cacos 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato oramai é di moda reclamare, chiamare la polizia er un pet , e proporre leggi assurde, siamo alla deriva
vulpus 2 anni fa su tio
C'è una fascia di escursionisti che non sa comportarsi in modo corretto. Se i pastori li utilizzano per proteggere i greggi, vuol dirw che funzionano. Come hanno già detto chi se ne intende, basta alasciarli in pace. Purtroppo c'è anche un altro problema creato dall'umano: spericolati e irrispettosi degli escursionisti , della selvaggina e delle greggi, sono quei cavalieri delle biciclette di montagna, che girano a velocità incontrollate, rovinano i sentieri. Se si vuole veramente favorire questo sport, vanno creati sentieri riservati a loro.Quando questi piombano su un appezzamento dove ci sono questi greggi, si crea il panico negli animali
marco17 2 anni fa su tio
Come hanno già detto altri, le uniche creature di cui aver paura sono gli esseri umani.
Tony15 2 anni fa su tio
Se sai comportarti con i cani che proteggono i greggi non vi è nessun pericolo Ho incontrato un Maremmano che stava accompagnando un gregge di capre, io ero con il mio Boxer al guinzaglio ho continuato per la mia strada accompagnato dal Maremmano x almeno 300m Poi quando ha ritenuto che non eravamo più un pericolo per il gregge è ritornato al suo lavoro.
Pepperos 2 anni fa su tio
Non sono un Cima in gestione cani! Ma danno sempre un preavviso i cani. Il maremmano è un cane fantastico! Gli manca il linguaggio! Testardo,fiero, imponente,combattivo, mai stanco,presente! Le femmine caparbie.
miba 2 anni fa su tio
Il problema è un altro e cioè che una buona parte di escursionisti (ve ne sono di diversi tipi...) non rispettano né le mucche, né le capre e rompono le scatole a tutti quelli che trovano sulla loro strada, compresi i loro figli maleducati e capricciosi (che evidentemente hanno imparato dai genitori....)
nisicom 2 anni fa su tio
Si deve aver paura degli uomini, non dei cani.
Kailasch 2 anni fa su tio
Bé io ho un cane da guardia, é sempre al guinzaglio , credo di sapere come affrontare una situazione simile , con calma come dicono tutti su questa pagina , so cosa significa prendere un morso credetemi sulla parola , ma se un cane di queste proporzioni attacca mi dispiace per questo cane , la difesa mia e del mio cane viene prima qualsiasi cosa diciate
sedelin 2 anni fa su tio
che belli i maremmani! a ognuno il proprio diritto di vivere: cani, pecore e lupo. :-)
marco17 2 anni fa su tio
Ma che razza di titolo è: caso mai paura dei cani pastori.
Maxy70 2 anni fa su tio
Qualche genio immagina le conseguenze del morso di un cane di quella potenza su di una persona? Specialmente su un bambino? Un rischio del genere per evitare uno sporadico attacco di un sigolo lupo? Irresponsabile!
Evry 2 anni fa su tio
Date ai contadini tutta la sicurezza per VIVERE come tutti gli altri e rispettate chi ci pocura quello che noi vogliamo sul piatto e quello che fanno per la natrura per la quale i VERDI lo fanno solo con parole al vento !
pontsort 2 anni fa su tio
Volete i lupi? tenetevi pure i cani
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Se i lupi sono un problema,abbatterli.Questo vale per chi,se possibile, vorrebbe reintrodurre i dinosauri.
gabola 2 anni fa su tio
@streciadalbüter Se ognuno dovesse abbattere tutto cio che crea problemi saremmo in guerra

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 15:15:37 | 91.208.130.86