tipress
CHIASSO
06.06.2019 - 16:270

IPUS, pene più severe in appello

Tre anni all’ex direttore e 30 mesi all’ex segretaria dell'isituto di Chiasso

CHIASSO - Tre anni di prigione da scontare per l’ex direttore e 30 mesi, di cui sei da trascorrere dietro le sbarre, per l'ex segretaria dell'IPUS di Chiasso.

È - anticipa la Rsi - la sentenza della Corte d'Appello pronunciata oggi ne confronti dei due principali attori nel caso IPUS, la scuola privata di Chiasso fallita nel 2016.

Direttore e segretaria erano già stati ritenuti colpevoli di aver truffato centinaia di studenti, promettendo loro lauree prive di alcun valore e sottraendo dall'istituto una cifra pari a circa un milione di franchi.

9 mesi fa «Gli studenti IPUS sono stati ingannati»
9 mesi fa La difesa: «La colpa? Non è di una sola persona»
9 mesi fa «Seguivano un sogno, si sono ritrovati in un incubo»
9 mesi fa «Ci avevano promesso una laurea svizzera»
9 mesi fa A processo per l’università fantasma di Chiasso
1 anno fa Buco milionario per Ipus
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 05:17:57 | 91.208.130.87