Rescue Media (archivio)
Le autorità hanno proceduto a una serie di perquisizioni, interrogatori e sequestri di materiale.
ULTIME NOTIZIE Ticino
ARBEDO-CASTIONE
44 min
Officine: «I terreni per il compenso agricolo ci sono?»
CAMORINO
1 ora
Asilanti in sciopero, l’appello a De Rosa: «Chiudete il bunker»
CEVIO
1 ora
Troppo caldo per la funivia San Carlo-Robiei
MURALTO
2 ore
Un telo nero per oscurare la scena del presunto delitto
CANTONE
3 ore
«Biometria 2020», quasi un milione per il progetto
BELLINZONA
3 ore
Con lo striscione in Parlamento per il diritto allo studio
CANTONE
4 ore
Sette milioni per sentieri e percorsi per mountain bike
CANTONE
4 ore
Il Fogazzaro fa scuola: stop alle autorizzazioni "infinite"
LUGANO
5 ore
«Altroché allarmismo, la canicola può uccidere»
CANTONE
6 ore
Mini-blocco dei ristorni: «Benino ma non benissimo»
TENERO
6 ore
Campofelice Camping Village entra nei migliori campeggi d'Europa
CANTONE
7 ore
Ristorni, il Governo trattiene i soldi dovuti da Campione
LUGANO
7 ore
Nuovi defibrillatori a Carabbia e Viganello
LOCARNO
7 ore
Droni, arrivano le nuove regole
LUGANO
7 ore
Lo IUFFP sarà alta scuola pedagogica
CANTONE
04.06.2019 - 18:560
Aggiornamento : 05.06.2019 - 08:44

Accertamenti al cantiere AlpTransit del Ceneri: 57 persone controllate

L'operazione si è svolta a Camorino, Sigirino e Bellinzona. Evidenziate possibile anomalie a livello di sicurezza

BELLINZONA - La Polizia cantonale ha svolto oggi un’importante operazione di controllo nell’ambito di presunte irregolarità nel cantiere AlpTransit della galleria del Monte Ceneri.

L'operazione si è svolta a Camorino, Sigirino e Bellinzona in collaborazione con gli ispettori dell'Ufficio dell'Ispettorato del lavoro (UIL) e della Commissione paritetica svizzera per le costruzioni ferroviarie. Le autorità hanno proceduto a una serie di perquisizioni, interrogatori e sequestri di materiale.

Il dispositivo ha permesso di evidenziare possibili anomalie a livello di sicurezza che saranno ora oggetto di approfondimenti da parte delle autorità competenti. Complessivamente le persone controllate sono state 57.

Gli accertamenti - spiegano Polizia cantonale e Ministero Pubblico - sono finalizzati a comprendere se sussistano i presupposti di reati di natura penale e violazioni delle disposizioni legali in materia di contratti o permessi di lavoro. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Andrea Gianini.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-26 18:57:39 | 91.208.130.85