Fotolia
ULTIME NOTIZIE Ticino
CONFINE
42 min
Auto ticinese parcheggiata di fronte al Duomo... e arriva il carro attrezzi
AVEGNO-GORDEVIO
2 ore
Vaccino alla francese per le bestie infette
CANTONE
3 ore
In 50 per i candidati al Consiglio nazionale del PPD
MENDRISIO
3 ore
La piazza si prepara per la Festa della Musica 2019
CANTONE
4 ore
«E ora aprite le porte e mostrateci come vivono»
CANTONE/EMIRATI ARABI UNITI
5 ore
La sostenibilità ticinese a Dubai
BELLINZONA
5 ore
Distrutta l'opera del progetto "Land Art": «Siamo amareggiati»
ITALIA/CANTONE
6 ore
La madre di Eleonora: «Non ho sbagliato niente»
CANTONE / BERNA
6 ore
Fiscalità dei frontalieri: «Visto chi comanda in Italia ci sono poche speranze»
CANTONE
6 ore
Rally matematico, ecco i vincitori
CUGNASCO
8 ore
Auto svolta e urta una moto, un ferito
CANTONE
10 ore
Cambio di sede per evitare la bocciatura: «È così che si aiutano i nostri ragazzi?»
CANTONE / STATI UNITI
12 ore
Notte travagliata per la New Orleans Jazz Orchestra e Nicolas Gilliet
CANTONE / BERNA
12 ore
«Serve un rapporto sull’efficienza dell'Ministero Pubblico della Confederazione»
BEDRETTO
12 ore
Il Passo della Novena è di nuovo aperto
CANOBBIO
24.05.2019 - 18:530
Aggiornamento : 20:05

Rilasciato l'ex municipale, docente e allenatore accusato di pedofilia

I tempi dell'inchiesta si sarebbero dilatati eccessivamente. L'uomo godrebbe di uno stato di libertà provvisoria in attesa di processo

CANOBBIO – Era finito in manette nel 2016 con pesanti accuse di pedofilia. Oggi si trova in stato di libertà, seppure provvisoria. L'uomo, un ex docente, allenatore di hockey e municipale di Canobbio, sarebbe stato scarcerato qualche giorno fa. La notizia, per ora, non trova conferme da parte delle autorità. Alcune persone, tuttavia, l'avrebbero visto personalmente. 

Come è possibile che neanche due anni e mezzo dopo il suo arresto questo personaggio sia già libero? Alla base della sua particolare condizione ci sarebbe l'eccessivo dilatarsi dell'inchiesta. Legalmente, in attesa di un processo, l'uomo può godere di uno stato di libertà, seppure con le dovute limitazioni. I dettagli non sono, tuttavia, noti.    

Nei confronti dell'uomo erano stati ipotizzati i reati di atti sessuali su fanciulli, atti sessuali con persone dipendenti e pornografia. L'inchiesta, intricata e probabilmente densa di contraddizioni, è coordinata dalla procuratrice pubblica Marisa Alfier. 

 

2 anni fa Hcl, in manette per abusi ex membro dello staff: «Siamo turbati»
2 anni fa Pedofilia: in manette un docente e municipale
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-20 22:03:55 | 91.208.130.87