Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
7 min
Una ticinese al Tribunale penale federale
CONFINE
18 min
Clooney è arrivato, pronto a ricevere Obama
CANTONE
18 min
Arrivano le vacanze, ma i ladri non vanno in ferie
LUGANO
1 ora
Divieto di fumo in stazione, anche sul binario 4
LUGANO
1 ora
Per reggere l’esame, mi “sparo” un energy drink
PARADISO
1 ora
F.C. Paradiso festeggiato dal Municipio
BELLINZONA
2 ore
Truffa agli anziani, condannata una falsa segretaria
CANTONE
3 ore
I taxi sotto la lente del Cantone
LOCARNO
13 ore
Direttore licenziato: «Sant'Eugenio allo sbando?»
LUMINO
13 ore
Via Berté, luce verde a riqualifica e messa in sicurezza
LOCARNO
14 ore
La maggioranza del Consiglio comunale dice no al fumo nei parchi
CANTONE
14 ore
Se n'è andato il "medico degli emigrati"
IRAGNA
16 ore
Cerca di aiutare un giovane in difficoltà, rischia di annegare
AIROLO
17 ore
Veicolo in panne nel Gottardo, galleria riaperta
CANTONE
17 ore
Il nuovo direttore dell'IRB sarà Davide Robbiani
LUGANO
05.04.2019 - 17:410

Arrestato per truffa: aveva precedenti

Ora arriva anche la conferma ufficiale delle autorità. Il 53enne era già stato condannato in passato. In manette anche una seconda persona

LUGANO – In passato era già stato condannato per traffico illecito di auto rubate all'estero e rivendute in Svizzera. L'uomo, un 53enne del Luganese, come anticipato da Tio/ 20 Minuti, ci è, in un certo senso, ricascato. Ora si trova in stato di arresto. La conferma arriva dal Ministero pubblico. I reati ipotizzati sono quelli di truffa e falsità in documenti. Ma potrebbero esserci anche altri reati sul suo conto.  

Dopo avere scontato la sua pena, da qualche tempo si trovava in stato di libertà. E assicurava a tutti di non avere attività lucrativa. Men che meno nel ramo delle automobili. Evidentemente affermava il falso. 

Da qualche tempo, in base a diverse segnalazioni, la polizia lo teneva d'occhio. Nei suoi confronti è stata aperta una nuova inchiesta, coordinata dalla procuratrice pubblica Raffaella Rigamonti. Con lui è finito in manette anche un cittadino italiano, residente a sua volta nel Luganese.

Entrambi i fermi sono già stati confermati dal giudice dei provvedimenti coercitivi.

2 mesi fa Presunte truffe assicurative: fermato un 53enne
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-19 09:50:05 | 91.208.130.87