Facebook
CONFINE
12.10.2018 - 07:200
Aggiornamento 11:03

Cadavere nei boschi: si indaga per omicidio

Il ritrovamento è avvenuto ieri mattina a pochi chilometri dal confine ticinese

TAVERNOLA - L’uomo il cui corpo è stato ritrovato ieri mattina, in avanzato stato di decomposizione, nei boschi di Tavernola (a pochi chilometri dal confine ticinese) sarebbe stato ucciso. La Procura di Como - come riferiscono i media di confine - ha infatti aperto un’inchiesta per omicidio affidando le indagini agli agenti della squadra mobile.

L’area in cui è stato rinvenuto il cadavere è stata nel frattempo isolata per permettere agli inquirenti di svolgere i necessari rilievi. Secondo i primi accertamenti eseguiti del medico legale - precisa il sito EspansioneTv - la morte della vittima risalirebbe ad almeno 15-20 giorni fa.

La salma è stata ritrovata avvolta in alcune coperte sporche di sangue. L’identificazione è ancora in corso, ma secondo le prime informazioni potrebbe trattarsi di un giovane africano.

Sul corpo sono stati riscontrati segni di possibili traumi - in particolare un colpo alla testa, riporta la Provincia di Como - che, uniti ai primi elementi raccolti nel corso dell’indagine, rendono quindi privilegiata la pista dell’omicidio. L'autopsia, già disposta dal magistrato, dovrebbe aiutare a fare luce sulla natura dramma.

2 mesi fa Un cadavere nei boschi a due passi dal Ticino
Tags
omicidio
cadavere
confine
boschi
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-16 23:57:46 | 91.208.130.87