Keystone
CANTONE / BERNA
11.10.2018 - 09:040
Aggiornamento 14:18

Esplode la batteria del portatile, ferita Marina Carobbio

L’incidente è avvenuto settimana scorsa: la vicepresidente socialista del Consiglio nazionale è dovuta andare dal medico

BERNA - Brutta avventura per la vicepresidente del Consiglio nazionale Marina Carobbio (PS) che, la scorsa settimana, è rimasta ferita a causa dell’esplosione della batteria del suo portatile. La deputata ticinese ha subito ferite - come rivelato dal TagesAnzeiger - che l’hanno costretta a recarsi dal dottore per una visita. I servizi del Parlamento - contattati dal giornale zurighese - hanno confermato l’incidente specificando che il laptop fornito ai parlamentari è uno ZBook dell’HP.

«Non rappresentano un problema» - Da Berna fanno sapere che il dispositivo difettoso verrà ora esaminato in un laboratorio specializzato e a dipendenza dei risultati dell’indagine saranno fornite ulteriori informazioni di utilizzo ai parlamentari. Da parte sua Adrian Müller, direttore di HP Svizzera, getta acqua sul fuoco specificando che si tratta del primo incidente di questo tipo e che secondo lui non esiste alcun pericolo riguardo a queste batterie.

Nessun fulmine a ciel sereno - Tuttavia, secondo il foglio zurighese, non si può dire che la spiacevole vicissitudine vissuta dalla Carobbio arrivi come un fulmine a ciel sereno. Già in gennaio infatti, l'azienda americana aveva dovuto richiamare alcuni suoi laptop, in quanto vi era il rischio che la batteria si incendiasse. L'inconveniente però, riporta il "Tages-Anzeiger" citando informazioni di HP, riguardava una tipologia diversa da quella installata sui computer a disposizione dei parlamentari.

Problema noto - Sui banchi del Nazionale la “grana” dei portatili è comunque nota da tempo, come conferma il presidente della Camera bassa, il friburghese Dominique de Buman. «Ci sono diversi parlamentari che hanno avuto dei problemi», spiega il deputato PPD specificando che lui stesso aveva dovuto sostituire la batteria a causa del surriscaldamento eccessivo. «Un incidente del genere non dovrebbe più capitare».

«Sostitute le batterie» - Intanto i servizi parlamentari sono corsi ai ripari: negli scorsi giorni hanno contattato tutti i deputati che possiedono un notebook dello stesso modello di quello di Marina Carobbio, invitandondoli a sostituire le batterie presso i servizi informatici del Parlamento. Vi è da credere che la vicenda non sia finita qui, anche perché, ricorda il "Tages-Anzeiger", questo mese è iniziato il bando per la fornitura dei portatili all'Amministrazione federale, al quale partecipa pure HP.

Tags
parlamentari
batteria
carobbio
marina
incidente
marina carobbio
hp
portatile
servizi
ferita
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-18 22:48:04 | 91.208.130.86