ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
32 min
Con due click un gesto di calore
Scatta l'iniziativa "Sorridi con gli occhi, aggiungi un posto a tavola". Ecco come funziona.
SVIZZERA
32 min
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CHIASSO
1 ora
L'esposizione dell'Avvento torna al m.a.x. museo con un capolavoro fiammingo
L'Annunciazione di Denys Calvaert potrà essere gratuitamente ammirata nell'atrio del museo fino al 9 gennaio
MENDRISIO
2 ore
Il Trentasei di Gialdi è d'oro al Mondial du Merlot
Il concorso, tenutosi a Sierre, conferma il dominio dei vini ticinesi
CANTONE
3 ore
In cerca di docenti per le scuole cantonali
In Ticino apre il concorso per l'anno scolastico 2022/23
CANTONE
4 ore
In bus tra Lugano e Taverne-Torricella
Sul tratto in questione i treni S10 sono soppressi nella notte tra il 5 e il 6 dicembre
CANTONE
4 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
4 ore
Il vino di Mezzana fa il pieno di medaglie
Negli scorsi mesi la produzione dell'azienda agraria cantonale ha ricevuto diversi riconoscimenti
CANTONE
4 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
CANTONE
5 ore
In Ticino 186 nuovi contagi e altre 13 classi in quarantena
Sono 67 i pazienti Covid che attualmente si trovano negli ospedali del nostro cantone
LOCARNO
5 ore
Storia del "guerriero" Toni
Toni Milano, 40 anni, ha lasciato il ciclismo a causa della distrofia muscolare. Ma non ha smesso di lottare
CANTONE
6 ore
I Grittibänz sfornati per un giorno speciale
Gli omini di pane dolce celebrano oggi la Giornata delle persone disabili
LOCARNO
6 ore
Il Grand Hotel rivive con le luci di Artioli
L'imprenditore ha regalato ai locarnesi uno spettacolo di illuminazione sulla facciata dello storico palazzo
CANTONE
05.10.2018 - 10:310
Aggiornamento : 14:10

Strage di pesci nel Vedeggio, identificati i responsabili

La magistratura ha accertato le responsabilità del cantiere a ridosso del fiume

BELLINZONA - Il Ministero pubblico ha chiuso la propria inchiesta in merito all’inquinamento registrato nel Vedeggio, in territorio di Mezzovico-Vira, il 19 gennaio 2017. In quell'occasione erano morti almeno 483 pesci ed erano stati emessi quattro decreti d’accusa nei confronti dei responsabili di un cantiere che si trovava a ridosso dell’argine sinistro del fiume, ravvisando così una responsabilità diretta in quanto accaduto.

Nei loro confronti la Procura ha proposto pene pecuniarie sospese, tra le 20 e le 30 aliquote, a cui si aggiungono le sanzioni, le spese di giustizia e le spese giudiziarie con importi variabili tra CHF 2'900 e 3'500.

Cantone accusatore privato - Alla luce di quanto emerso il Cantone si è costituito accusatore privato, per la mancata resa di pesca del patrimonio ittico morto e le spese di ripopolamento per riportare l’equilibrio alla situazione precedente l’inquinamento, per il valore ecologico delle specie non allevate in piscicoltura, per gli interventi d’urgenza, le verifiche, la raccolta e l’allontanamento dei pesci.

L'intervento del NOI - Il DT tiene a sottolineare come il tempestivo intervento del Nucleo operativo incidenti (NOI) della Sezione protezione aria, acqua e suolo, a supporto degli enti di primo intervento, permetta sempre più spesso, come anche in questo caso, di raccogliere mezzi di prova per accertare l’origine dell’inquinamento, valutare i danni ambientali e definire cause e responsabilità. Questa fase di identificazione delle cause, che porta in seguito alle singole responsabilità, risulta importante per arrivare al risarcimento dei danni arrecati all’ambiente.

Il Nucleo operativo incidenti - Il Dipartimento del territorio ricorda che il NOI è stato creato nel 2014, per volontà del Consigliere di Stato Claudio Zali, ed è specializzato nella protezione chimico-ambientale del nostro territorio, ed è disponibile 24 ore su 24 per fornire consulenza alla Polizia e ai Pompieri in caso di evento che possa comportare una minaccia di tipo atomico (A), biologico (B) o chimico (C).

Tra i compiti del NOI, ricordiamo, figura anche la ricerca diretta delle cause di un inquinamento e il supporto tecnico al Ministero Pubblico.

Si sottolinea infine che, nel recente bilancio attività 2017 del NOI, è risultato che le industrie e i cantieri edili sono tra le maggiori fonti di episodi negativi, come è il caso dell’inquinamento registrato nel fiume Vedeggio nel gennaio 2017. In linea generale, sarà pertanto importante proseguire nell’applicazione delle misure preventive avviate in passato ed espressamente mirate a queste due categorie. Nei casi in cui questi eventi toccano maggiormente un comprensorio sono inoltre applicabili ulteriori misure, come ad esempio fatto per la Roggia Scairolo, che tra il 2014 e l’estate del 2017 è stata interessata da 29 casi di inquinamento. Nello specifico, in accordo con i Comuni interessati, è stata fatta una capillare campagna di sensibilizzazione verso i proprietari fondiari e le diverse attività presenti, ed è stata allestita una documentazione completa di tutte le canalizzazioni pubbliche e private per permettere delle ricerche mirate ed efficaci, oltre alla posa di sonde multi-parametriche per monitorare costantemente la qualità delle acque della Roggia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Monello 3 anni fa su tio
probabilmente una grossa ditta ..ed interessi!! oppure intervento politico nascosto.....chissà alla fine sempre il piccolo cittadino con multe esemplari !
pegi 3 anni fa su tio
Fatemi capire,..se io pescatore prendo una trota con la canna che non supera di 1 cm la misura consentita...mi prendo una multona che con la stessa cifra potrei andare un mese in Sudamerica a fare baldoria tutte le sere...questi invece inquinano un reale uccidendo centinaia di pesci di tutte le misure....creano un problema di inquinamento ambientale...e prendono solo una sgridata come potrei fare io al mio figlio di 8 anni? Multe sospese...tutto sospeso? Vergogna!
bobà 3 anni fa su tio
@pegi VERGOGNOSISSIMI
pulp 3 anni fa su tio
@pegi Il colmo è che a battersi per inasprire le pene, sono i pescatori e non i verdi.... a dimostrazione che sono come le angurie - verdi fuori e rosse dentro.
Zico 3 anni fa su tio
@pegi non sono avvocato, ma credo che quanto scritto sia relativo al penale: cioè multe, sanzioni e spese giudiziarie. poi ci sarà il civile dove dovranno pagare gli effettivi danni. sono comunque d'accordo che le pene pecuniarie sospese siano una regalia fatta agli inquinatori! non credo infatti che in ambito civile ci sia da risarcire granchè. ionon so quanto valgono 483 pesci... chi li avrà poi contati con tanta precisione?
Roger maids 3 anni fa su tio
@pegi Ciao Pegi, sono 200.- di multa con rischio ritiro patente.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 15:34:42 | 91.208.130.86