ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Edifici industriali dismessi: «I sussidi non bastano»
LUGANO
2 ore
La manifestazione dei molinari si è svolta «in maniera prevalentemente pacifica»
LUGANO
4 ore
Porte aperte all'aeroporto, tutti col naso all'insù
MASSAGNO
17 ore
È partito "Percorsi consigliati casa-scuola"
VEZIA
18 ore
I Giochi tradizionali svizzeri alla Tenuta Bally
LUGANO
19 ore
Fumogeni e insulti sotto lo stabile della Lega e contro la Polizia
CHIASSO
21 ore
Incidente di caccia: parte un colpo, muore un 50enne
LUGANO
21 ore
Oltre 500 «contro l'oppressione e il nulla che avanza»
BRISSAGO
22 ore
Incendio di un'abitazione, due persone intossicate
LUGANO
22 ore
Puigdemont a Lugano: «Siamo delusi dalla vigliaccheria dell’Unione europea»
LUGANO
1 gior
Principio d'incendio in un appartamento di Viganello
GORDOLA
1 gior
Scontro tra una vettura e un'auto d'epoca, due feriti in Valle Verzasca
LUGANO
1 gior
Nuova banchina, Unia denuncia un subappalto illecito
LUGANO
1 gior
Al Clean up day CVC raccolti più di 300 chili di rifiuti
STABIO
1 gior
Tom Ford: «Le tasse non c'entrano: ecco perché ce ne andiamo»
MINUSIO
16.03.2018 - 16:420
Aggiornamento : 19:10

«Non vuoi la multa per il posteggio? Spendi nella mia farmacia»

La singolare proposta di un farmacista di fronte a un posteggio abusivo. L'automobilista: «Preferisco dare i miei soldi al cantone»

MINUSIO - I parcheggi, si sa, sono merce rara di questi tempi. La fretta, poi, spinge sempre più spesso a lasciare l'auto dove non si dovrebbe. A volte volutamente, altre per semplice disattenzione. In quest'ultima categoria rientra l'automobilista che, ieri a Minusio, convinto di aver lasciato il veicolo nel posteggio del medico dal quale si era recato, ha trovato al suo ritorno un avviso di contravvenzione.

A rilasciare l'infausto messaggio era stato il reale proprietario del posto auto, la farmacia Verbano. L'automobilista, a quel punto, ha cercato di far valere le sue ragioni, scusandosi. Il farmacista, però non ha voluto saperne. «Mi ha proposto un accordo, acquistare merce per il valore della multa, 90 franchi. La mia risposta è stata che avrei preferito darli al cantone quei soldi, piuttosto che a lui. Me ne sono andato».

Contattato al telefono, il farmacista conferma: «Abbiamo quattro posteggi. Giornalmente vengono occupati da automobilisti che non sono nostri clienti. Io aspetto un'oretta, se non tornano lascio l'avviso di contravvenzione a cui seguirà la denuncia e di conseguenza la multa». spiega.

Il professionista non nega di aver proposto più volte un accordo: «Considerando che togliermi un posto auto può portarmi un mancato guadagno, io propongo, a chi vuole, di commutare la multa con l'acquisto di merce. In pratica chiedo di giustificare l'auto parcheggiata nel mio posto diventando clienti».

Le razioni non sono sempre delle migliori: «Spesso si arrabbiano. Altri chiedono scusa e troviamo un accordo». La filosofia del farmacista è semplice: «Quei 90 franchi li dovranno pagare comunque. A questo punto non è meglio che si comprino qualcosa?».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-15 12:46:36 | 91.208.130.85