Ti-Press
NOVAZZANO
13.03.2018 - 22:090

Condannati due operatori di cambio

Operavano per la cosiddetta "banca della camorra”

NOVAZZANO - Due agenti di cambio, il proprietario e una dipendente di un ufficio cambio di Novazzano, sono stati condannati per carente diligenza in operazioni finanziarie e diritto di comunicazione. Sono state inflitte loro - a fine febbraio - tramite due decreti d'accusa, sanzioni pecuniarie, sospese con la condizionale. Lo riporta la Rsi.

I fatti si inseriscono nella vicenda cosiddetta "banca della camorra”. Nel 2015, i due operatori hanno convertito 435'000 franchi in euro «senza accertarsi dell'identità dell'avente economicamente diritto».

Tags
cambio
operatori
due operatori
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-26 17:30:02 | 91.208.130.87