CANTONE / CONFINE
11.01.2018 - 08:300

Incubo in carrozzina sul treno per Varese: «Fermo in stazione 5 ore. Di notte»

Un sessantenne con disabilità motoria voleva raggiungere la vicina cittadina di confine. Ma una serie di problemi gli hanno impedito di arrivare a destinazione

LUGANO - «Le stazioni sono nuove, ma non funzionano molto bene». È questa l'impressione di Antonio Canonica, 60enne di Sementina con una disabilità motoria, fresco di viaggio sulla tratta ferroviaria tra Mendrisio e Varese. Lunedì sera, infatti, ha voluto testare il nuovo collegamento e cogliere l'occasione per andare a trovare degli amici oltre confine. Un "incidente di percorso", però, ha vanificato i suoi propositi rendendogli la trasferta un autentico incubo.

«Il treno a Varese è arrivato senza problemi - ci racconta -. Ho dovuto solo fare il cambio a Mendrisio. Il bello è venuto quando sono dovuto scendere». Il dislivello tra il vagone e la banchina ha infatti reso l'operazione irrealizzabile. «Sollevarmi è impossibile - spiega -. Solo la carrozzina elettrica pesa oltre 200 chili. Io quasi 100». Dagli operatori della stazione di Varese arriva quella che sembra l'unica soluzione: «Mi hanno consigliato di tornare indietro, precisamente alla Stazione di Induno Olona, da dove avrei dovuto attendere un nuovo treno per Varese che, questa volta, avrebbe stazionato ad un binario adatto a chi è in carrozzina. Così ho fatto».

A. fa marcia indietro e scende a Induno. «Ho atteso il convoglio che sarebbe dovuto arrivare sul binario 1 alle 23:10. Premetto che io da Mendrisio sono partito che erano circa le 18.... Il treno è arrivato, ma sul binario 2». E qui l'ennesimo imprevisto. «Scopro che la rampa per disabili che mi avrebbe potuto far accedere al secondo binario è chiusa a chiave. E l'ascensore... è rotto». Nel frattempo si trova a passare Cecilia Zaini, assessore ai servizi sociali del Municipio di Induno Olona, che cerca di dare una mano ad A. «Ha chiamato la polizia. E poi i vigili del fuoco. Hanno cercato di far funzionare l'ascensore, invano».

Il nostro viaggiatore si trova così costretto ad aspettare ancora. Questa volta un treno che lo riporti in Ticino. Lontano da una situazione ormai umiliante. «Mi hanno parcheggiato in una sala d'attesa fino alle 3:10 di notte. A quel punto è passato un treno per Albate Camerlata. A Mendrisio ho cambiato per Bellinzona. E sono arrivato a casa alle 5 passate». A ripetere l'esperienza A. non ci pensa proprio: «Mi è bastato così». 

«Si può solo migliorare» - Contattata al telefono l'assessore Zaini conferma tutta la vicenda. «Ho cercato di aiutarlo finché ho potuto. Mi è spiaciuto lasciarlo in stazione, ma non ha voluto che chiamassi la Croce Rossa. Mi ha detto che avrebbe aspettato il primo treno per tornare a casa. D'altra parte era ben coperto e aveva con sé del cibo». 

L'assessore, che non sa spiegarsi le ragioni della chiusura a chiave del cancello della rampa, promette che l'accaduto non cadrà nel dimenticatoio: «Ne parlerò in consiglio comunale. Se è vero che la stazione funziona da un paio di giorni e qualche disagio è ammesso, è vero anche che situazioni del genere non devono verificarsi. Speriamo che questi problemi (che a quanto pare sono presenti, identici, anche nella vicina stazione di Arcisate n.d.r.) si risolvano nel più breve tempo possibile». 
 

6 mesi fa Tra speranze e delusioni il primo viaggio sulla nuova linea
6 mesi fa Inizio flop per il treno dei frontalieri
Commenti
 
Manuela Luzzi 6 mesi fa su fb
Marco Mattei 6 mesi fa su fb
Fallitalia
Grace Rota 6 mesi fa su fb
Non mi meraviglio dall’Italia ho idea che potrebbe succedere pure qui in Svizzera 😏
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
succede già
Grace Rota 6 mesi fa su fb
Lucrezia Novelli purtroppo sì 😞
roma 6 mesi fa su tio
L'eccellenza nel mondo, peccato che a casa loro...
oxalis 6 mesi fa su tio
@roma Ma a me quando ho dato i sonanti franchi svizzeri mi avevano assicurato che tutto sarebbe stato alla perfezione. Firmato: Doris Occhidolci Oh, pora ingenua...
Simo Malingamba 6 mesi fa su fb
Conosco di vista questo signore me mi dispiace molto per ciò che gli è accaduto 😢 per fortuna lui è sempre ben equipaggiato per ogni evenienza ma comunque questo caso è vergognoso!
clay 6 mesi fa su tio
Napoli, i nuovi treni per la metro sono troppo grandi: non entrano nel tunnel Inutilizzabili i convogli da 39 metri, che non possono essere calati con la gru sui binari per l'eccessiva lunghezza, l'alternativa è ricorrere a mezzi di 30 anni fa per la linea 6. E come non dar torto a ch dice che è un`opera in mezzo al deserto !?....si...un deserto di incompetenza ormai cronica (sopra notizia da TG com 24) non che da noi siano tutti geni....ma qualcosina la possiamo insegnare a chi pensa di aver inventato l`acqua calda !!......o no !
matteo2006 6 mesi fa su tio
Sinceramente do anche in parte la responsabilità al Cantone e alla Confederazione in quanto se ci hanno messo i soldi andavano fatte anche delle verifiche sul posto da parte di tecnici "nostri" oppure esigere un rapporto che tutto l'impianto sia funzionante e a norma.
tip75 6 mesi fa su tio
succede anche qui regolarmente... come per i rifiuti a Roma e tante altre cose, anche qui è così e andiamo sempre più in questa bella direzione dei disservizi solo che da noi costano oro
Antonella Mosetti 6 mesi fa su fb
Nel 2018 che dire Vergonioso😣
Fran 6 mesi fa su tio
Senza parole.
Laila Berger 6 mesi fa su fb
Che dire, confiniamo con il terzo mondo.
Alessio Miozzo 6 mesi fa su fb
Quoto e sono Italiano.
Laila Berger 6 mesi fa su fb
Alessio Miozzo mi dispiace molto per voi, più che altro. Io avrei già fatto le valigie da un pezzo!
Manuela Gavazzi 6 mesi fa su fb
Disservizi all'ordine del giorno,anche noi subiamo tutto questo
Alessandro Milani 6 mesi fa su fb
E vai....gli italiani ci fregano ancora?poi ingeneri che non capiscono na fava e i nostri politici campioni nella piega a 90...vergognosooooo
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
non parliamo di ingegneri che non capiscono una fava perchè in questo caso non c'entrano niente secondo vogliamo parlare della stazione di Paradiso? 1 anno e mezzo di lavori (se andrà bene) e per andare verso Mendrisio devi fare una scalinata piu' ripida delle montagne russe e non esiste nessuna rampa per i disabili
Alessandro Milani 6 mesi fa su fb
Ma ti senti bene?a far affari con l'italia si vedono i risultati x il resto uno che progetta una cosa simile è fa galera!x il resto hai ragione ma da noi x l"immagine imboscano tutto
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Alessandro Milani ma lei ha capito o no che le rampe ci sono ma erano chiuse e l'ascensore fuori servizio? cosa c'entra l'ingegnere che ha progettato la stazione?
Ghirlandini Marco 6 mesi fa su fb
Scusate forse leggo male io....ma doveva fare il cambio a Mendrisio e non è riuscito??
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Ghirlandini Marco no, dice che all'andata il treno è arrivato in Italia in orario ha solo dovuto cambiare a Mendrisio. I problemi li ha avuti al ritorno in partenza dall'Italia. Comunque anche qui ci sono questi problemi non solo in Italia, dipende da quale stazione parte...
Cristina Lenazzi 6 mesi fa su fb
Vergognoso 😵
Alessio Miozzo 6 mesi fa su fb
In Italia purtroppo è una cosa normale.
Cristina Lenazzi 6 mesi fa su fb
Peccato si potrebbe migliorare.... Ma nn. C'è la buona volontà 😏
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Alessio Miozzo guardi anche qui, come scritto prima esempio lampante la stazione di Lugano-Paradiso
Donatella Calembo 6 mesi fa su fb
Fosse un caso isolato...è comune in Italia...!
Igor Gutschen 6 mesi fa su fb
ma va...cosa dici??? i migliori ingegneri sono italiani, le migliori dighe, ponti, ferrovie, strade e autostrade, sono state realizzate da loro....oppss ... e come mai crollano ponti, case e si formano voragini nelle strade in pieno centro alle città italiane ... 🤔😂
Maurizio Zanta 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen quelli migliori vengono a lavorare in Svizzera con paghe più alte
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen brutta cosa l'invidia...non vi passerà mai questo complesso d'inferiorità, le galleria crollano anche qui, gli alberti in testa ti cadono anche qui, le stazioni appena inaugurate senza rampa per disabili o ascensore ci sono anche qui. Parliamo poi di una stazione di paese, vada un po' a vedere come sono organizzate la stazione Centrale, la stazione di Torino ecc ecc
Maurizio Zanta 6 mesi fa su fb
Lucrezia Novelli loro sono sempre meglio però vengono a fare la spesa da noi per risparmiare
Soltanto Andrea 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen 6 mesi fa su fb
Lucrezia Novelli nessuno fa differenze, quello che non comprendo è come mai crollano ponti, palazzi e via dicendo...quando parli di stazione centrale parli di un'Italia passata che non esiste più; la stazione centrale di Milano appunto è stata costruita attorno al 1860 quindi non tirare fuori balle che non fanno testo con l'oggi...nessuno ha complessi d'inferiorità. Sicuramente nessuno è perfetto però perché questo schifo è sempre solo li e mai in Francia, Germania, neppure l'Albania sta messa tanto male. Però oramai è ovvio ogni qualvolta si tocca la parola Italia o italiano viene fuori il delirio...
Igor Gutschen 6 mesi fa su fb
Maurizio Zanta ma che ragionamenti da fabbrica stai facendo, che c'entra la spesa?? io la spesa in Italia non l'ho mai fatta e non la faccio, non ho bisogno di acquistare a prezzi ribassati prodotti che provengono dall'altra parte del globo. Quelli che fanno la spesa in Italia sono dei poveracci perché con lo stipendio che si percepisce in Svizzera ritengo che uno possa far girare la propria economia. Visto che la vuoi buttare sulla cialtroneria e tirare in ballo sempre la solita patetica rottura noi italiani lavoriamo in Svizzera perché siamo più bravi e più qualificati ti rispondo che magari è anche così e per come la vedo io; se un popolo mi fa schifo, se non lo sopporto proprio piuttosto che accettare anche solo un euro in più perché a casa mia morirei di fame, preferisco per orgoglio morire di fame, altrimenti mi analizzo, mi rendo conto che il fatto di essere su questa terra e disperato non è colpa dell'altro bensì di chi mi ha messo sulla terra e probabilmente anche dal paese che mi ha ridotto a questo punto. Anche se una nazione è formata da cittadini e se questa va male presumo sia dovuto ai suoi cittadini ? Ah già come sempre quando capita ai bamboccio è sempre colpa degli altri. Per farti felice, gli svizzeri non sono i primi della classe; sono difettati come tutti e probabilmente nell'ultimo ventennio sono cambiati proprio com'è cambiato tutto il mondo e magari ti farà piacere sapere che la piccola e noiosa Svizzera ha un alto tasso di immigrazione ed è più multietnica di molti paesi che la circondano e dove il razzismo non è così forte come in altre nazioni limitrofe. Tutto questo perché ogni volta che bisogna fare un discorso su una problematica, chissà come mai chissà per quale motivo quando si ragione con voi si deve finire a parlare di altro e il problema reale si eclissa. In questo caso le barriere architettoniche nelle stazioni ferroviarie italiane...tante care cose
Maurizio Zanta 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen ne avete parecchi di poveracci o semplicemente buongustai dei nostri prodotti basta vedere quante macchine targate ch nei parcheggi qui al confine abbiamo e comunque della tua tipologia di razzisti del cazzo se ne incontro uno ed è già successo non è finita bene te l’ assicuro
Alice Pazzola 6 mesi fa su fb
Ma fatemi capire, vantate così tanto la vostra svizzera e poi com'è che vi suicidate piano piano tutti?! Non dev'essere così un bel posto 🙄😁
Luca Nava 6 mesi fa su fb
Giusto per per dirne una sulle stazioni ferroviarie e sui progetti... https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/21/francia-i-nuovi-treni-sono-troppo-larghi-rifare-i-binari-costera-50-milioni-di-euro/994132/
Ghirlandini Marco 6 mesi fa su fb
Su una cosa do ragione Igor Gutschen sr un popolo mi fa schifo non gli do neppure un cent preferisco morire di fame....tant è che la Svizzera non becchera mai un cent da me
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen il frontaliere non viene a lavorare in Svizzera perchè in Italia non trova lavoro ma perchè in Svizzera gli stipendi sono piu' alti e sino a quando sono richiesti fanno benissimo! Il razzismo qui c'è eccome infatti non vedi un extracomunitario in giro per Lugano proprio perchè la Svizzera sarà multietnica ma vengono rinchiusi nei centri e da li non escono senza contare che la maggior parte di quelli che riescono ad attraversare il confine illegalmente per andare in altre parti d'Europa vengono rispediti in Italia. I commenti degli italiani vengono fatti perchè ogni volta persone come lei insultano gli italiani e l'Italia non ho mai visto post al contrario e chiaramente le persone quando si sentono insultate rispondono. Vuol far credere che qui sia tutto perfetto? che non c'è la corruzione? che tutti vivono felici e contenti? oltretutto scrivendo che chi fa a fare la spesa in Italia è un poveretto ha offeso almeno il 70% dei suoi concittadini che prendono una miseria di stipendo rapportato al costo della vita in Svizzera. Purtroppo tutto il mondo è paese e ogni paese ha le sue, Svizzera compresa
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen lei non fa paragoni insulta l'Italia e gli italiani, si ferma li. Fare paragoni sarebbe già piu' accettabile. Forse non esce molto dalla Svizzera e non ha avuto modo di vedere i rifacimenti delle varie stazioni che le ho elencato. Certo se ci fermiamo alle stazioncine di paese. La stazione centrale è stata edificata dal Duce non nel 1860 e mi piacerebbe sapere quali sono questi palazzi, ponti e via dicendo che crollano in continuazione. Le rammento che ci sono edifici costruiti cosi bene che sono rimasti in piedi nonostante gli innumerevoli terremoti.
Lucrezia Novelli 6 mesi fa su fb
Igor Gutschen ultima delucidazione, in Italia non vendono prodotti a prezzi ribassati, i prezzi sono normali solo che sono simili ai prezzi che trova in tutta Europa e completamente differenti da quelli Svizzeri. Anche noi abbiamo la carne italiana e prodotti italiani il prosciutto non lo andiamo a comprare in Burundi. Vuole contestare anche il fatto che il cibo e la cucina italiani siano nei primi posti al mondo per qualità e gusto?
albertolupo 6 mesi fa su tio
eh bon, va bene l'orgoglio, ma chiamare i suoi amici di Varese o un taxi che potesse caricare lui e carrozzina?
KilBill65 6 mesi fa su tio
@albertolupo Una carozzina da 200 kg con le batteria per viaggiare, ci vuole un mezzo a posta con la sponda alzabile per sollevarlo...E' un po' complicato per gli amici...Si poteva portarlo ma pianificando il trasporto....Non e' facile purtroppo!!...Speriamo che le ferrovie Italiane nel frattempo risolvano!!....
matteo2006 6 mesi fa su tio
@albertolupo Queste tipologie di carrozzine come dice @Killbill65 se non hai un mezzo apposito con rampa non le sposti con un auto "normale".
centauro 6 mesi fa su tio
@albertolupo ma possibile che nella stazione non avevano una rampa di lamiera per superare il dislivello? sempre che nel caso descritto sia stato possibile farlo, a volte con un po' di ingegno e destrezza si possono risolvere degli inconvenienti in modo banale......se fossi stato io lì presente forse........
albertolupo 6 mesi fa su tio
@KilBill65 Con un po' di aiuto si risolve tutto. Visibilmente di gente in giro per dare una mano ce n'era. Arrivava a casa prima e poteva comunque denunciare il fatto. PS: non per fare il saccente, ma online carrozzine elettriche oltre 100kg non se ne trovano... (una Harley Sportster pesa 250kg)
Bandito976 6 mesi fa su tio
Io sto vedendo che qualsisi servizio é decadente. Queste sono le conseguenze dei tagli di personale per voler automatizzare il tutto. Poi per risolvere i problemi non ci sono nemmeno i tecnici. Che schifo!
Francesco Durante 6 mesi fa su fb
No comment 👹
Gus 6 mesi fa su tio
1. parlare in consiglio comunale per aprire un cancello? Ridicoli. Apritelo e basta! 2. Un'opera inutile pagata soprattutto dal Ticino.
Giuseppe Cipressi 6 mesi fa su fb
ci vuole la spinta politica
Marta Marta 6 mesi fa su fb
Vergognoso!!!!!!!!
Chiara Romano 6 mesi fa su fb
Ma dai al giorno d’oggi non dovrebbero più succedere cose simili. Vergognoso
Tarok 6 mesi fa su tio
ah ah il trenino dei puffi panacea dei mali del cantone: ennesimo esempio di un opera inutile
Désirée Kaisserlian 6 mesi fa su fb
Riccardo
KilBill65 6 mesi fa su tio
Mi spiace molto per il signore invalido, se da noi e' funzionato..... E ti pareva che in Italia l' imprevisto non mancava....Spero che dall' esperienza del malcapitato, imparino la lezione e nelle stazioni di Induno Olona, Arcisate ecc. che provvedano nell' immediato a risolvere la problematica.
Potrebbe interessarti anche
Tags
varese
treno
stazione
carrozzina
mendrisio
binario
casa
assessore
induno
treno varese
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-20 00:41:29 | 91.208.130.87