Archivio Ti-Press
LOCARNO
20.11.2017 - 13:220

Lite in Piazza Grande: l'aggressore è filo nazista

Spuntano dettagli inquietanti sul personaggio coinvolto nella vicenda. Sul suo coltello, una svastica e il saluto alla vittoria hitleriano. Il giovane farebbe parte di un gruppo di estrema destra

LOCARNO – Sembrava una lite di poco conto. Chiusasi con il ferimento lieve di uno dei protagonisti. Ma attorno all'episodio verificatosi nella notte tra venerdì e sabato in Piazza Grande a Locarno, spuntano ora nuovi, inquietanti, dettagli. L'aggressore, infatti, sarebbe legato a un gruppo filo nazista. E sarebbe già noto alle autorità. Diverse le segnalazioni giunte alla redazione di Ticinonline/ 20 Minuti.

Sul caso è stata aperta un'inchiesta penale. Non ci sono stati arresti. Sul coltello usato durante la lite, e ritrovato in un secondo tempo dalla polizia, c'era però una svastica ben visibile. E la scritta "Sieg Heil", il saluto alla vittoria usato durante il periodo della Germania nazista. 

Un dettaglio non da poco. Alcune testimonianze riferiscono, infatti, che il giovane in questione, residente a Biasca, farebbe parte di una comitiva di estrema destra. Un clan non ufficiale, ma che comunque incuterebbe un certo timore tra i ragazzi della Svizzera italiana.

Il Ministero Pubblico, sollecitato da Ticinonline/ 20 Minuti sulla questione, non ha (sorprendentemente) rilasciato né smentite, né conferme. 

10 mesi fa Zuffa con coltello in Piazza Grande
Potrebbe interessarti anche
Tags
lite
grande
filo nazista
piazza
piazza grande
filo
aggressore
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-23 11:04:47 | 91.208.130.86