ASCONA
09.10.2017 - 14:270

Mattias Roock: 1 stella Michelin in sei mesi

Il 37enne guida la cucina della «Locanda Barbarossa» del Castello del Sole Beach Resort & SPA ad Ascona

ASCONA – Dopo solamente 6 mesi, Mattias Roock ottiene una stella nella guida Michelin per la «Locanda Barbarossa» del Castello del Sole Beach Resort & SPA ad Ascona. Soltanto una settimana prima, alla «Locanda Barbarossa» erano stati assegnati 17 punti GaultMillau.

La gastronomia per il 37enne del nord della Germania è una storia di famiglia: già suo nonno e suo padre, infatti, erano cuochi. Mattias Roock fu premiato come miglior «commis de cuisine» a livello mondiale. Dopo un’ottima formazione al «Culinary Institute of America» ha lavorato in diversi alberghi di lusso in tutto il mondo.

Mattias Roock: «Questi riconoscimenti ci rendono molto fieri ma sono anche la motivazione per non fermarci mai e continuare a migliorare ogni giorno. I nostri presupposti sono ottimali: la cucina della Locanda Barbarossa si differenzia con i prodotti freschi dal proprio orto e dalla propria azienda agricola Terreni alla Maggia. «Farm to table» per noi non é un termine di marketing ma rappresenta la nostra quotidianità. Il mio menu preferito é «I sapori del nostro orto» in cui ogni portata contiene diversi prodotti di coltivazione propria» .

Il Castello del Sole Beach Resort & SPA rimane aperto fino al 22 ottobre e riaprirà la stagione 2018 il 23 marzo dell’anno prossimo.

Le altre stelle in Ticino - Per il Ticino, con una stella, figurano anche la Locanda Orico di Bellinzona del cuoco Lorenzo Albrici, Arté di Lugano e il Conca Bella di Vacallo. Il ristorante di Ascona "Ecco" vanta due stelle.

Ha invece perso una stella il Tentazioni di Cavigliano, essendo l'attività stata chiusa.

118 ristoranti stellati in Svizzera -  L'offerta gastronomica in Svizzera si distingue per vitalità. In dieci anni, il numero di ristoranti stellati inseriti nella Guida Michelin è aumentato del 40%. L'edizione 2018 del famoso vademecum per epicurei d'ogni bordo annovera ben 118 ritrovi selezionati con una, due o tre stelle.

Sono quattordici i ristoranti che hanno ricevuto per la prima volta una stella. Tra questi figura la Locanda Barbarossa di Ascona. Per quanto attiene ai Grigioni, una stella ciascuno è stata assegnata allo Stiva Veglia di Ilanz/Schnaus, al Weiss Kreuz di Malans e al IGNIV di St. Moritz del pluridecorato Andreas Caminada.

Quest'ultimo ha mantenuto le tre stelle per il suo Schauenstein a Fürstenau, sempre nei Grigioni. Gli altri tre stelle sono, come per l'anno passato, il ristorante Cheval Blanc di Basilea di Peter Knogl e il celeberrimo Hotel de Ville di Crissier dell'artista dei fornelli Franck Giovannini (degno successore del compianto Benoît Violier), incoronato cuoco dell'anno dalla guida GaultMillaut.

Gli stabilimenti che possono vantare due stelle in Svizzera sono ben diciannove.

La guida Michelin ha provveduto anche a declassare diversi ristoranti. Ben sedici le stelle soppresse (14 ristoranti). Hanno perso una stella il Seehof-Stübli di Davos e il Walserstube di Klosters. Sempre nei Grigioni, ha perso le due stelle che aveva nel 2017 il "Bumanns Chesa Pirani" di La Punt-Chamues.

A livello nazionale, i Grigioni guidano la classifica dei ristoranti stellati (ben 16 stelle), seguiti da Zurigo (15 stelle) e Vaud (12 stelle). Il Ticino ne ha cinque.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
ristoranti
stella
locanda
stelle
ascona
mattias roock
michelin
barbarossa
locanda barbarossa
roock
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-12 18:11:35 | 91.208.130.87