TiPress
GORDOLA
10.05.2017 - 07:220
Aggiornamento : 09:48

Aggressione alla Rotonda, querelati i "securini"

Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di lesioni corporali, ingiurie e vie di fatto

GORDOLA - Ribaltamento inatteso nell’inchiesta per i fatti avvenuti lo scorso 22 aprile all’esterno della discoteca "Rotonda" di Gordola. Come riferisce La Regione, il 21enne di Biasca - presunto omicida del 44enne e attualmente agli arresti alla Farera - ha chiesto al proprio avvocato di presentare una querela contro l’agente di sicurezza e contro ignoti, riferita ad altri due "securini", che lo avevano immobilizzato in attesa dell’arrivo della polizia.

Il giovane, che afferma di essere stato malmenato subendo una grave commozione cerebrale e un serio ferimento alla mascella, continua nel frattempo a professarsi innocente, negando di aver colpito il 44enne del Mendrisiotto, poi deceduto all'Ospedale Civico di Lugano.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-19 14:31:57 | 91.208.130.85