VIGANELLO
13.04.2017 - 11:380

Aggredisce i poliziotti, ecco il video. I testimoni: «Quel ragazzo è recidivo»

Secondo gli abitanti del quartiere il ragazzo sarebbe l'autore di un accoltellamento avvenuto nel maggio del 2016 nei pressi di un bar di Cassarate

VIGANELLO - Sono immagini di un certo effetto quelle che ritraggono gli attimi concitati in cui il 33enne kosovaro, autore del pestaggio avvenuto mercoledì pomeriggio in via alla Chiesa a Viganello, viene bloccato dagli agenti della PolCom di Lugano, in attesa dei rinforzi.

Il forsennato, pochi minuti prima, aveva aggredito un uomo all’interno di un bar, colpendolo duramente al volto. Una volta giunti sul posto, e dopo il rifiuto di presentare loro i documenti, gli agenti hanno in un primo momento tentato di bloccare alla parete l’uomo, venendo aggrediti e colpiti a calci a loro volta.

Dopo un primo, goffo, tentativo di fuga, il 33enne, visibilmente alterato, è stato bloccato a terra dagli agenti, che per frenarne l’impeto e riuscire ad ammanettarlo hanno dovuto ricorrere all’utilizzo dello spray al pepe, prima di caricarlo su di un’ambulanza e trasportarlo in ospedale.

Il 33enne non sarebbe inoltre nuovo a gesti violenti. Secondo indiscrezioni, riferite da alcuni conoscenti presenti ieri sul posto, l’uomo sarebbe infatti anche il responsabile del ferimento con un coltello, avvenuto nel mese di maggio del 2016 nei pressi di un bar di Cassarate.

1 anno fa Botte in un bar: aggredisce anche i poliziotti
1 anno fa Uomo accoltellato nel luganese
Potrebbe interessarti anche
Tags
33enne
ragazzo
bar
agenti
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-23 15:39:37 | 91.208.130.87