Tipress
+ 17
CHIASSO
22.11.2016 - 10:230
Aggiornamento : 11:51

Oltre 160mila sigarette sequestrate nel 2016

Sono stati sette gli interventi della Sezione antifrode doganale della Direzione del circondario di Lugano

CHIASSO - La lotta al contrabbando di sigarette provenienti dall'Europa sudorientale non conosce sosta. L'aumento dei prezzi delle sigarette a cui si è assistito in Svizzera in questi ultimi anni, ha alimentato il contrabbando verso il nostro Paese, le cui autorità si adoperano nel contrasto di un fenomeno che rappresenta una perdita per l'erario da non sottovalutare. 

L’imposta sul tabacco compromessa ammonta a circa 40'000 franchi, le sanzioni saranno altrettanto pesanti. La maggior parte delle stecche di sigarette sono state sequestrate.

Oggi, attraverso un comunicato stampa, le Guardie di Confine riferiscono delle intercettazioni, avvenute nel 2016, di oltre 800 stecche di sigarette destinate al fabbisogno personale o alla rivendita a parenti e amici. Sono sette i casi emersi grazie alle altrettante inchieste condotte dalla Sezioni antifrode doganale di Lugano.

Le sigarette importate illegalmente sono state scoperte nell'ambito dei controlli che vengono svolti nel traffico turistico da parte degli agenti del Corpo guardie di confine. 160.000 le sigarette sequestrate.

Come riferiscono le Guardie di Confine, «sono stati diversi gli interrogatori effettuati dagli inquirenti con successivi accertamenti presso ulteriori possibili destinatari in Svizzera». «Parte della merce rinvenuta - si legge nella nota - è stata sequestrata in quanto gli autori non erano in grado di garantire i tributi doganali e la cauzione per la prevedibile multa».

Come evidenziano le Guardie di Confine, una stecca di sigaretta nei paesi dell'Europa sud-orientale viene venduta, a seconda del paese di origine, tra i 14 e i 33 euro, mentre il prezzo medio in Svizzera è di 73 franchi svizzeri.

La merce viene celata in ricettacoli appositamente costruiti, nelle intercapedini dei veicoli o anche nei bagagli personali di viaggiatori a bordo di veicoli o torpedoni con servizio regolare.

Le quantità trasportate illegalmente variano da caso a caso da 40 a 210 stecche per volta.

Durante il 2016 il Cgcf e gli Ispettorati doganali hanno trattato e liquidato direttamente, oltre 300 casi minori in cui vi è stata un’omessa dichiarazione di sigarette o manufatti di tabacchi.

Foto Guardie di Confine Regione IV
Guarda tutte le 21 immagini
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 07:37:00 | 91.208.130.86