TiPress
LUGANO
21.09.2016 - 12:390
Aggiornamento : 15:10

Abusi su anziane, condannato a 5 anni

La Corte ha comunicato stamani la sentenza nei confronti dell’infermiere 52enne arrestato nel 2014

LUGANO – Deve scontare cinque anni di carcere l’infermiere di 52 anni a processo per abusi e maltrattamenti su otto anziane, la maggior parte degente in istituti o case per anziani. Lo ha stabilito la Corte delle Assise criminali di Riviera, presieduta dal giudice Amos Pagnamenta, che stamani a Lugano ha comunicato la sentenza, parlando di «colpa molto grave» e di «reati che vanno a ledere la sfera intima delle persone». E la Corte ha sottolineato che «l’imputato non ha esitato a screditare le sue stesse vittime, tentando così di togliere loro credibilità».

Nel corso del processo, che si era svolto dal 25 al 26 agosto 2016, l’imputato patrocinato dall’avvocato Gabriele Banfi aveva fatto scena muta. La Corte si è dunque dovuta basare sugli atti istruttori dell’inchiesta. Da questa, come sottolineato dalla procuratrice pubblica Valentina Tuoni, era emerso che tra il 2010 e il 2014 in un’occasione l’operatore sanitario si era pure reso colpevole del reato di violenza carnale, costringendo una donna sulla sessantina e in sedia a rotelle a un rapporto sessuale completo.

Per il 52enne le manette erano scattate a metà dicembre 2014.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 08:04:06 | 91.208.130.85