Ti-Press
SAVOSA
19.04.2016 - 06:480
Aggiornamento : 08:03

Ricorso respinto per il falso medico Peric

L'oggi 78enne dovrà scontare la sua pena e pagare i costi delle spese giudiziarie

SAVOSA - Si chiude il caso di Willy Peric, il falso medico di Savosa. È stata resa definitiva la condanna espressa nei suoi confronti dalla Corte delle assise criminali di Lugano: 28 mesi di reclusione - di cui sei da scontare - e divieto di svolgere attività mediche.  

Giunta a inizio dicembre di due anni fa, la sentenza era stata ribadita dalla Corte di appello e di revisione penale di Locarno (Carp). Da ultimo anche il Tribunale federale ha respinto il ricorso.

Nonostante non avesse mai avuto l’abilitazione, l’oggi 78enne ha esercitato per più di trent’anni con terapie naturali e con l’ozonoterapia. Questo anche dopo l’arresto e il rilascio nel 2007.

Confermato anche il reato di infrazione alla legge federale sugli stupefacenti, oltre che lesioni gravi (in particolare una donna ha rischiato la vita per colpa delle sue cure).

Peric dovrà inoltre sostenere le spese giudiziarie, pari a 4000 franchi. È stata respinta anche la domanda di assistenza giudiziaria, dato che la sua situazione finanziaria non è stata giudicata precaria.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 17:40:43 | 91.208.130.89