lettore tio.ch
LUGANO
20.10.2015 - 16:150
Aggiornamento : 20:24

Vandalo anti-frontalieri al Civico. Sfregiate auto e moto

Diversi i casi in un anno, ma polizia e direzione dell'ospedale non ne sanno nulla

LUGANO - Cofani rigati, specchietti rotti, selle delle moto tagliate. Sono solo alcuni dei casi di vandalismo che da circa un anno preoccupano i dipendenti dell'Ospedale Civico. L'autore è sconosciuto, ma in qualche modo ha una firma. Ad essere colpiti sono esclusivamente mezzi con targhe italiane. Frontalieri, insomma.

I danneggiamenti, come ci segnala un dipendente che sceglie di restare anonimo (il nome è noto alla redazione), sono avvenuti sia nell'autosilo che sulla strada che costeggia l'ospedale. "In un anno almeno sei colleghi hanno subito la stressa sorte - ci racconta il dipendente del Civico -. Tutti italiani. Ad uno hanno rovinato sia l'auto che la moto".

L'ultimo episodio risalirebbe a questo fine settimana. Intanto l'autore resta impunito. Da noi contattate, la polizia di Lugano e la cantonale non hanno ricevuto finora denunce e non hanno potuto per questo fornirci indicazioni precise su quanto sta accadendo.

"Tanto nei posteggi non ci sono telecamere, sarebbe inutile", aggiunge il nostro interlocutore.

Tra gli impiegati frontalieri, intanto, regnano timore e nervosismo. Nonostante questo la direzione sembra ignorare l'accaduto. Le immagini parlano chiaro, ma nessuno sembra sapere nulla.

lettore tio.ch
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-20 21:23:43 | 91.208.130.87