tio
+ 5
BALERNA
28.08.2014 - 21:420
Aggiornamento : 23.11.2014 - 12:19

700 litri d'acqua ghiacciata sulla testa

A Balerna Ice Bucket Challenge collettivo. 1000 franchi raccolti per combattere contro la Sla. Aslasi: "azione utile per la causa"

BALERNA - Christian, nonostante il brivido della doccia gelata, è raggiante: "non pensavo facessero così male i cubetti di ghiaccio", esclama con un sorriso, mentre l'acqua gli scorre ancora sul volto. L’Ice Bucket Challenge è riuscito.

Sono stati una decina i temerari che hanno voluto partecipare all'azione benefica che si è tenuta giovedì sera, poco dopo le 20:00, al Ristorante Bar Mattarello di Balerna. Da un escavatore a benna mordente sono stati rovesciati oltre 700 litri d'acqua con due bei secchi ripieni di cubetti di ghiaccio.

Al comando dell'escavatore Nicola Medici, titolare dell'impresa edile omonima, e nominato da Christian. In un'atmosfera allegra e di festa Michela Pedersini, presidente dell'Aslasi, Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica Svizzera Italiana, ha espresso la sua soddisfazione per la riuscita di questo evento "momò". "Queste occasioni servono per raccogliere fondi e aiutare chi soffre di Sla. È vero, c'è chi critica, ma non dobbiamo dimenticare che è anche grazie a l'azione di questa sera si compie qualcosa di utile per la causa".

Tra la cornice di spettatori c'è chi consegna una banconota da 50 franchi. E Christian, ringraziando il gruppetto di giovani balernitani che hanno partecipato all'Ice Bucket Challenge, ha promesso loro da bere. "In tutto siamo riusciti a raccogliere un migliaio di franchi. Non male per una doccia durata nemmeno un minuto".

 

tio
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-22 18:27:46 | 91.208.130.86