LUGANO
28.05.2014 - 08:400

"Se non sei Miss Svizzera, il Cv non te lo guarda nessuno"

Bellezze mozzafiato, paghe da cameriere. Nei bar ticinesi i colloqui di lavoro sono spietati come concorsi di bellezza. Poi però, il salario...

LUGANO - "Cercasi ragazza giovane di  presenza rimarchevole, fisicamente in ordine, inviare foto". È il succo di un annuncio da poco pubblicato dal bar-ristorante Blitz di Lamone a cui hanno risposto in men che non si dica "più di cento ragazze, ticinesi e non", spiega il titolare Dario Canepa. "Noi lo mettiamo in chiaro fin dall’annuncio: l’estetica prima di tutto. Mi è capitato in passato di assumere ragazze così così: ho perso metà della clientela". E se i criteri di selezione ("peso, altezza, età: l’esperienza è l’ultima delle preoccupazioni") sembrano quelli di Miss Svizzera, anche il trattamento previsto per i “provini” è simile: gratis, o quasi.

"Tre giorni gratis" È quello che ci racconta il padre (furioso) di una studentessa "di bella presenza" del Luganese, a cui un noto bar avrebbe "proposto tre giorni di prova gratuita per un posto da cameriera: le ho imposto di rifiutare!". La pratica "è molto diffusa nell’ambiente: c’è chi prova una ragazza per due, tre settimane senza pagarla, poi avanti un’altra e così via" conferma Canepa: "Noi abbiamo selezionato dieci ragazze per altrettanti giorni di prova e le abbiamo pagate tutte, ma siamo un’eccezione".

Le ragazze del Coyote Ugly di Besso è un altro bar che punta  sull’estetica, perché "a Lugano funziona così: è l’aspetto delle ragazze a decretare il successo del locale" spiega il gerente Naim Gösteris; qui la prova è gratuita, "ma solo per il primo giorno" assicura: "La selezione può richiedere molto tempo e fatica. Da un anno a questa parte è diventato straordinariamente difficile trovare belle ragazze che siano al contempo portate per il lavoro". Sarà che le paghe non sono da top-model?  "Il Ccl è quello della ristorazione, ma le ragazze sono diventate più esigenti, sia sulla paga che sugli orari: dopotutto, bellezza a parte, il mestiere è faticoso", spiega Gösteris. Cinzia Comalli, 28 anni, di giorno estetista di sera una delle "ragazze del Coyote", conferma:  "Non è una vita facile, sempre di corsa, e i commenti dei clienti non sempre fanno piacere, ma te li devi prendere".

Insomma, alla fine del concorso una barista è sempre una barista. Anche se sembra Miss Svizzera.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
ragazze
lugano
prova
miss
svizzera
miss svizzera
bar
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-11 08:30:10 | 91.208.130.86