ULTIME NOTIZIE Ticino
GAMBAROGNO
23 min
Eroe per un giorno: salva un 70enne dalle acque
LUGANO
52 min
«Che fine hanno fatto le panchine?»
LUGANO
1 ora
Helsinn, Giorgio Calderari entra nel Consiglio d'Amministrazione
ITALIA / CANTONE
3 ore
Scomparso in Italia, è ricoverato in un ospedale di Berna
LUGANO
3 ore
Advanced Studies Supsi, ecco i diplomati
CANTONE
4 ore
Borse di studio più generose, ma resta il prestito per il master
CAMORINO
4 ore
La torrida giornata degli asilanti: «Non ne possiamo più»
CANTONE
5 ore
Tram-Treno, sì al credito e all'emendamento socialista
CANTONE
5 ore
Chiusure dei negozi, la trattativa s'inceppa
LUGANO
5 ore
Ex Macello: il Molino è pronto a scendere in piazza
CANTONE
5 ore
Conquista il podio "estremo": «Il mio team ha commesso errori, altrimenti...»
MURALTO
6 ore
Morte della 22enne inglese: la polizia torna in hotel
CAMORINO
7 ore
Asilanti in sciopero, il DSS: «Lo facciamo per loro»
CANTONE
7 ore
Ricercato in assistenza in Ticino: «Non ha ricevuto qua il permesso»
ITALIA / CANTONE
7 ore
Scomparso dalla Provincia di Asti, potrebbe essere in Ticino
BIGORIO
25.04.2013 - 09:240
Aggiornamento : 01.11.2014 - 02:30

10.000 franchi per la Guinea-Bissau

BIGORIO - Si è svolto nel magnifico contesto dello storico Convento del 1535 dei Frati Cappuccini di Bigorio la serata che ha visto la consegna alla Signora Patrizia Cameroni e a Michele Ravetta di una donazione di 10.000 franchi per l’Associazione Samorì.

Alla serata ha partecipato anche il Dr. Med. Giovanni Pedrazzini del Cardiocentro da anni coinvolto in prima persona nell’aiuto dei bambini cardiopatici della Guinea-Bissau. L’Associazione Samorì è nata nel 2005 su iniziativa della signora Patrizia Cameroni di Montagnola è attiva in Guinea-Bissau per la prevenzione e la terapia della trasmissione verticale dell’infezione da HIV. Per tale scopo l’Associazione promuove principalmente due progetti:

 

-Casa Famiglia: progetto della casa per accoglienza delle mamme e dei bimbi sieropositivi

-sostegno dei Guardian Angels: persone che si occupano di assistenza medica e farmacologica, esami di laboratorio, recupero nutrizionale, sostegno psicologico e degli aspetti sociali di ogni paziente malato

 

Inoltre Patrizia Cameroni negli anni si è personalmente occupata - accogliendo in casa propria - una decina di bambini gravemente ammalati, tre dei quali con cardiopatie congenite molto severe e operati con successo portati in Ticino e operatati anche grazie alla disponibilità e collaborazione con il Cardiocentro.

 

La cifra devoluta dalla Round Table 40 di Lugano è stata raccolta, oltre che dal contributo dei soci, dalle vendite effettuate con la Bancarella di Natale presente come ogni anno in centro a Lugano per sostenere progetti sociali.

 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-25 22:49:10 | 91.208.130.87