ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
51 min
«Valera verde e senza chimica»
CONFINE / SVIZZERA
1 ora
Svizzero truffato. Il falso intermediario sparisce con la provvigione per lo chalet
CANTONE
3 ore
Aeroporto di Agno, continua l’emorragia di passeggeri
CANTONE
3 ore
Biscotti e abbonamenti "Binario 5" per gli studenti ticinesi
BELLINZONA
4 ore
Schiume sul Lago Maggiore: «Un fenomeno naturale»
TENERO
5 ore
Sport e divertimento per giovani in carrozzella
MAGGIA
5 ore
A Maggia il Tetris è vintage
CANTONE
5 ore
Europa League in tv: gratis la prima partita del Lugano, poi si vedrà
LUGANO
6 ore
«Mio figlio parla solo tramite video»
CANTONE / SVIZZERA
6 ore
Cossi/Condotte SpA: «Milioni di imposte non pagate?»
CADENAZZO
6 ore
Cadenazzo pensa alla videosorveglianza per bloccare i furbetti
CANTONE
7 ore
Annettere Campione d’Italia: «Il Governo la pensa come Gobbi?»
LUGANO
8 ore
«È necessario attenuare il cambiamento climatico»
CANTONE
8 ore
Girardi fa istanza alla Corte d'appello: «Nel mio iPhone 5 c'è la prova »
CANTONE
9 ore
Meno automobilisti in odore di cannabis dal medico del traffico
BIGORIO
25.04.2013 - 09:240
Aggiornamento : 01.11.2014 - 02:30

10.000 franchi per la Guinea-Bissau

BIGORIO - Si è svolto nel magnifico contesto dello storico Convento del 1535 dei Frati Cappuccini di Bigorio la serata che ha visto la consegna alla Signora Patrizia Cameroni e a Michele Ravetta di una donazione di 10.000 franchi per l’Associazione Samorì.

Alla serata ha partecipato anche il Dr. Med. Giovanni Pedrazzini del Cardiocentro da anni coinvolto in prima persona nell’aiuto dei bambini cardiopatici della Guinea-Bissau. L’Associazione Samorì è nata nel 2005 su iniziativa della signora Patrizia Cameroni di Montagnola è attiva in Guinea-Bissau per la prevenzione e la terapia della trasmissione verticale dell’infezione da HIV. Per tale scopo l’Associazione promuove principalmente due progetti:

 

-Casa Famiglia: progetto della casa per accoglienza delle mamme e dei bimbi sieropositivi

-sostegno dei Guardian Angels: persone che si occupano di assistenza medica e farmacologica, esami di laboratorio, recupero nutrizionale, sostegno psicologico e degli aspetti sociali di ogni paziente malato

 

Inoltre Patrizia Cameroni negli anni si è personalmente occupata - accogliendo in casa propria - una decina di bambini gravemente ammalati, tre dei quali con cardiopatie congenite molto severe e operati con successo portati in Ticino e operatati anche grazie alla disponibilità e collaborazione con il Cardiocentro.

 

La cifra devoluta dalla Round Table 40 di Lugano è stata raccolta, oltre che dal contributo dei soci, dalle vendite effettuate con la Bancarella di Natale presente come ogni anno in centro a Lugano per sostenere progetti sociali.

 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 15:31:49 | 91.208.130.86