CANTONE
03.12.2012 - 11:100
Aggiornamento : 25.11.2014 - 09:28

Nuovi contributi per i tetti in piode

BELLINZONA - Nel programma degli interventi per la gestione, il recupero e la valorizzazione dei paesaggi protetti dal PUC sono previsti nuovi contributi per il rifacimento di tetti in piode. Il Gran Consiglio ha approvato un credito quadro di 3.2 milioni di franchi per la gestione e la valorizzazione del paesaggio dal 2012 al 2015.

La reintroduzione di questo contributo muove anche da un giudizio positivo della politica di sussidiamento che il Cantone ha praticato sull’arco di un trentennio, dal 1972 al 2006. Sono infatti state chiuse 1360 pratiche, elargendo contributi per un totale di 11.3 milioni di franchi, ai quali si aggiungono 6.6 milioni di sussidi federali. Circa l’80% di tali contributi è confluito nelle località ove vigeva l’obbligo del tetto in piode, con un evidente vantaggio paesaggistico.

 

Per fare un esempio, in Val Bavona, a Linescio, a Bosco Gurin e a Bordei, questa politica ha contribuito a incrementare il valore dei nuclei. La Direttiva definisce i criteri per la richiesta di sussidio, in particolare, la funzione che l’edificio svolge nel paesaggio, e l’ammontare del contributo.

 

Le Direttiva è pubblicata sul sito del Cantone www.ti.ch/direttive

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-13 04:27:04 | 91.208.130.87