DI
CANTONE
01.04.2021 - 09:460

Pericoli in moto, così si viaggia in sicurezza

Con la bella stazione si torna a sensibilizzare gli utenti della strada sui rischi

Quest'anno, inoltre, si rinnova l’invito a prestare attenzione, specialmente durante le soste, al rispetto del distanziamento sociale e delle regole di igiene accresciuta.

BELLINZONA - Viaggiare in moto rappresenta per molti una sensazione di libertà. Tuttavia, i rischi che si corrono sulle due ruote sono statisticamente superiori a quelli di quando si viaggia in auto; in Svizzera, fra tutti gli utenti della strada, sono infatti i motociclisti a incorrere nel maggior numero di incidenti gravi. Per quanto riguarda i dati relativi agli incidenti stradali che vedono coinvolti motociclisti, nel nostro Paese si è assistito ad un aumento dei centauri deceduti, passati da 30 nel 2019 a 52 nel 2020. In aumento, anche se più contenuto, il dato sui feriti gravi, da 990 nel 2019 si è passati a 998 nello scorso anno.

In Ticino le cifre indicano invece una certa stabilità: a fronte di 343 incidenti, nel 2020 vi sono stati 3 decessi, che raggiungono il numero del 2019. I feriti gravi invece sono diminuiti, raggiugendo quota 65 (92 nel 2019).

Strade sicure in particolare ricorda di prestare attenzione al percorso che si vuole affrontare: in alcune strade, ad esempio nelle valli, ancora nel mese d’aprile si possono incontrare tratti gelati o comunque sdrucciolevoli. Altro importante aspetto da considerare è la forma fisica. Dopo un inverno sedentario un lungo giro può mettere alla prova il nostro fisico e contribuire ad aumentare il rischio di errori di guida e quindi di incidenti.

Per mettere in moto la nostra sicurezza si consiglia di:

  • Indossare sempre l'equipaggiamento protettivo, anche con alte temperature;
  • Proteggersi dalla testa ai piedi: casco, giacca, guanti, pantaloni e stivali idonei;
  • Scegliere capi d’abbigliamento della taglia giusta, di comoda vestibilità e ben visibili;
  • Anche in scooter proteggersi con materiali resistenti all'abrasione.

Questi consigli sono da applicare sempre, anche per brevi tratti di strada.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas56 6 mesi fa su tio
La raccomadazione va fatta a quei fenomeni di automobilisti che non vedono mai le moto che circolano. I pericoli maggiori li ho sempre corsi a causa di imbranati a quattro ruote.
Lore61 6 mesi fa su tio
@volabas56 Se continui a pensarla così, duri poco in moto! Devi metterti in testa che sei invisibile, sei TU che devi avere l'attenzione massima e prevedere per loro di quello che succederà per strada! Gli automobilisti specialmente negli ultimi tempi, complice la noia di velocità da bradipo, non hanno più riflessi e specialmente l'attenzione costante alla strada, troppo presi a leggere SMS, la selva di cartelli per il terrore di infrazioni su velocità ecc... Poi cerca di vestire colori ben visibili, mica come la tendenza predominante del 90% delle auto, che sono tutte bianche, nere o tutte le sfumature del grigio... ;-)
volabas56 6 mesi fa su tio
@Lore61 Appunto per questo finora sono durato in moto (toccando ferro), perchè ho messo molta attenzione, cio' non toglie che chi guida un auto debba mettere la stessa attenzione, per rispetto e sicurezza verso gli altri utenti della strada. E ribadisco che molti automobilsti sono dei veri imbranati pericolosi, che dovrebbero spostarsi con i mezzi pubblici. Accetto il tuo consiglio...mi vestiro' di rosa fosforescente.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 22:49:59 | 91.208.130.86