Tipress
LUGANO
10.12.2020 - 15:490
Aggiornamento : 18:09

PostFinance licenzia 6 persone in Ticino

160 licenziamenti in tutta la Svizzera. Salario decurtato per oltre 500 dipendenti 

LUGANO - Una vera e propria mazzata per PostFinance l’unità di servizi finanziari della Posta Svizzera. L’azienda aveva fatto sapere ad ottobre di dover sopprimere oltre 130 impieghi a tempo pieno in tutta la Svizzera. Cifra che sarebbe aumentata - stando a nostre informazioni - a 160 unità negli ultimi mesi, di cui 6 in Ticino nel settore commerciale.

Inoltre 500 dipendenti a livello nazionale si vedranno decurtare il proprio salario, che verrà ridotto di ben due classi salariali. 

L’azienda si è sin da subito messa a disposizione con il sindacato Syndicom per avviare le procedure di applicazione del piano sociale. 

Da diversi anni, a causa dei tassi negativi e del divieto di concedere crediti, il risultato aziendale di PostFinance continua a registrare un forte calo. A fine settembre la Posta aveva dichiarato di aver conseguito un utile di 136 milioni di franchi, ossia 127 milioni in meno rispetto all’anno precedente. Il risultato d’esercizio (EBIT) nei primi tre trimestri è stato pari a 176 milioni di franchi, con un calo di 195 milioni rispetto allo stesso periodo del 2019. Anche i ricavi d’esercizio hanno segnato una flessione e sono scesi a 5’113 milioni di franchi, vale a dire –187 milioni rispetto all’anno precedente.

 

 

Nei risultati trimestrali pubblicati a novembre l’azienda aveva ottenuto un risultato operativo inferiore rispetto all'anno precedente. L’utile d'esercizio nei primi nove mesi dell'anno si è fermato a 1,16 miliardi di franchi, rispetto a 1,25 miliardi dell'anno precedente. 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-17 13:31:22 | 91.208.130.86