tio/20min
MERCATO DI LUGANO
06.11.2020 - 07:180

«Vetrina per i miei gioielli e importante riferimento sociale»

Il rapporto di Stefania con il mercato: «Qui creo contatti, e nascono belle collaborazioni».

La sua è una passione nata da piccola. Ora la nuova sfida: «Apro un laboratorio tutto mio»

LUGANO - Ci sono amori che nascono in tenera età. Come quello di Stefania per l'oreficeria. Le prime collane le ha realizzate da bambina, come tante, giocando con dei fili di perle. A differenza delle sue coetanee, però, ha anche cercato di venderle. Riuscendoci. E da lì al mercato è stato un passo.

«Già a 20 anni ho iniziato con i mercatini. Poi, tramite conoscenze, sono approdata a Lugano», racconta. Nel frattempo, Stefania lavora per costruirsi un'identità professionale solida. «Ho cominciato in un'oreficeria. Contemporaneamente seguivo un corso di specializzazione».

Di anni ne sono passati diversi. Oggi Stefania, complice il covid, si trova in una situazione scomoda, che ha colto tuttavia per lanciare una sfida a se stessa. Ed anche per seguire un po' quello che è sempre stato il suo sogno. «Questa pandemia mi ha fatto ritrovare senza lavoro - spiega -. Ma ho voluto considerarla un'occasione».

Da qui l'idea di mettersi in proprio. «Ho deciso di aprire un mio laboratorio, a Chiasso». Ed è arrivato il momento di tirarsi su le maniche: «Ora si spera che i clienti arrivino». In questo, il mercato di Lugano offre un aiuto importante: «Oltre che svolgere un ruolo sociale in una realtà, quella odierna, dove i rapporti tra venditore e cliente si consumano sempre più nel mondo virtuale della rete, il mercato mi permette di creare contatti. Grazie ad esso sono nate anche belle collaborazioni», aggiunge.

Stefania, oggi, è specializzata nella creazione e rivisitazione di gioielli antichi. «Ad esempio modernizzando qualcosa che oggi non si userebbe più. Ma mi occupo anche di riparazioni, o di creazioni da zero, magari partendo da una pietra portata da un cliente».

Di richieste particolari ne riceve tante. Alcune hanno significati anche profondi. «Recentemente ho realizzato un bracciale. In origine era un anello che apparteneva al padre di chi me l'ha commissionato. Ora può tenerlo sempre con sé».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-30 10:48:57 | 91.208.130.87