TIPRESS
LUGANO
29.09.2020 - 08:070

6'614 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"

La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione

LUGANO - «In prossimità delle scuole la maggioranza degli utenti della strada si muove con prudenza rispettando i limiti e le norme di sicurezza».

È quanto emerge dal consuntivo dell'operazione "Bimbi sicuri" promossa dalla Polizia Città di Lugano in occasione dell'inizio dell'anno scolastico. La campagna è stata svolta in concomitanza con quella nazionale sulla sicurezza del percorso casa-scuola e in sinergia con la Polizia cantonale.

I dati - La Polizia Città di Lugano ha fornito una serie di dati relativi all'operazione. Dopo aver inviato oltre 3'000 circolari con i consigli della polizia cittadina ai genitori dei 3'553 allievi luganesi sono iniziati i controlli della velocità in prossimità delle sedi scolastiche. Sono stati complessivamente 24, nel corso dei quali sono stati controllati 6'614 veicoli. 497 hanno evidenziato un superamento del limite di velocità consentito (pari a una percentuale del 7.5%) e otto volte l'infrazione era tale da oltrepassare la sola procedura di multa disciplinare. Sono quindi scattate sei procedure di revoca della licenza e due procedure ordinarie.

Gli illeciti - Le postazioni giornaliere di prossimità degli agenti di quartiere presso le sedi scolastiche, per osservare i comportamenti sulla strada, sono state 16. Gli agenti hanno informato ed educato sul posto gli utenti della strada che si sono resi protagonisti di comportamenti illeciti. Ne sono stati identificati 101, tra cui 24 per trasporto di fanciulli non debitamente allacciati al seggiolino; 42 per soste illecite di vetture (3 di queste sono state sanzionate); 24 per mancate precedenze ai pedoni sui passaggi pedonali da parte di conducenti; 11 per attraversamenti illeciti della carreggiata fuori dai passaggi pedonali da parte di pedoni.

L'impegno sul campo - L'impegno della Polizia luganese si riassume anche nei 972 stampati di Strade sicure "Tutti a scuola" distribuiti, nei 135 colloqui informativi degli agenti di quartiere con gli utenti della strada, volti ad approfondire il tema; nei 17 agenti di polizia e due assistenti di polizia ingaggiati in totale nell'operazione e nelle 318 ore di servizio totali, per un avvio dell'anno scolastico in sicurezza.

La presenza nelle scuole - Gli educatori della polizia cittadina hanno visitato 20 sedi scolastiche e 29 classi di prima elementare. Gli allievi equipaggiati con una pettorina gilet ad alta visibilità e altro materiale sono stati 525. Ma l'impegno della Polizia luganese non si ferma qui: il sergente capo Claudio Mastroianni e l'appuntato Patrick Brühwiler, durante tutto l'anno scolastico, incontreranno gli oltre 3'500 allievi delle scuole cittadine per insegnare loro il corretto comportamento sulla strada.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-28 07:03:39 | 91.208.130.85