tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
Cambio alla testa dell'ASIF
Prende il posto dell'uscente Walter Schick, che ha deciso di passare il testimone
FOTO E VIDEO
CANTONE
5 ore
Iniziativa 99%, l'azione dei Giovani socialisti
È stata inscenata domenica, a una settimana esatta dalla chiamata alle urne
CANTONE
6 ore
Si vota sui contratti di affitto, iniziativa salvagente o «inutile»?
Il prossimo 26 settembre il popolo dovrà esprimersi sull'iniziativa cantonale sulle pigioni.
LUGANO
8 ore
Il nuovo sindaco di Lugano è Michele Foletti
Alle 18 scadeva il termine per presentare la propria candidatura, ma nessuno (come da previsioni) si è fatto avanti.
MURALTO/ LUGANO
8 ore
Urla in piena notte e disordine ovunque
Morte in albergo: la coppia della stanza adiacente alla 501 riferisce di una lite in cui si parlava di soldi.
CANTONE
9 ore
Godiamoci una settimana di sole
Ultime gocce oggi, poi un lieve rialzo delle temperature.
MENDRISIO
10 ore
Da domani si può tornare sul Generoso
La linea ferrovia è stata ripristinata dopo la frana caduta ieri.
CANTONE
11 ore
Vaccini on the road: «Più di 2'700 inoculazioni»
Da oggi il bus itinerante toccherà alcune località del Luganese e delle Valli del Ticino.
CANTONE
11 ore
Si entra nella stanza 501: tutti i dettagli
Giallo dell'hotel La Palma Au Lac di Muralto, al processo la versione dell'imputato. Dal gioco erotico all'allarme.
ASCONA
12 ore
L'hotel Castello del Sole è il migliore di tutta la Svizzera
È la seconda volta che la struttura riceve il prestigioso riconoscimento della guida GaultMilliau.
FOTOGALLERY
LUGANO
13 ore
Pregassona ha una nuova area di svago
Si trova in via Industria e va a inserirsi nel futuro parco fluviale "Raggio Verde"
MURALTO/LUGANO
14 ore
Spese folli, e pagava sempre lei
Processo per il delitto in hotel: ripercorse le ultime ore della "strana coppia". La cena, la discoteca, la cocaina.
CANTONE
15 ore
I tatuaggi, il lusso, il sesso, gli scatti d'ira e quella ragazza con tanti soldi
Morte in hotel: il 32enne accusato di avere ucciso una giovane inglese è davanti alla Corte delle assise criminali.
CANTONE
16 ore
Orientamento professionale, anche dopo i 40 anni
La prestazione "viamia" permette di beneficiare gratuitamente di una valutazione della situazione individuale.
AROGNO
16 ore
Anche Arogno ammaina l'arcobaleno
Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di un cittadino
FOTO
CHIASSO
16 ore
Chiasso, Tavolino Magico festeggia i dieci anni
Ogni settimana nella città di confine vengono distribuiti ottocento chili di cibo a duecento residenti.
CANTONE
16 ore
Stabili positivi e ricoverati, ma c'è un nuovo morto
I pazienti Covid restano 19, di cui 7 si trovano in terapia intensiva.
FOTO
MENDRISIO
16 ore
Scuole più verdi ad Arzo
Più biodiversità e nuove alberature nella rinnovata sede delle elementari
CANTONE
17 ore
«La lentezza degli aiuti da parte delle autorità è costata vite umane»
Le riflessioni del Segretario UNIA Ticino, Giangiorgio Gargantini, a oltre un anno e mezzo dall'inizio della pandemia.
FOTO
SERRAVALLE
19 ore
Caduta di piante sulla strada a Serravalle
La rimozione e il taglio di rami e tronchi ha richiesto l'intervento dei pompieri.
FOTO
BELLINZONA
19 ore
Violento scontro tra auto e muro durante la notte
L'incidente è avvenuto intorno all'una di mattino sulla cantonale.
CANTONE
20 ore
Gioco erotico o assassinio? Al via il processo sul delitto al La Palma
Alla sbarra un 31enne tedesco che dovrà rispondere dell'omicidio della sua compagna inglese di 22 anni.
CANTONE
20 ore
Dal vaccino alla poppata, una traversata lunga 9 mesi
Le risposte del Primario di ginecologia e del Pediatra neonatologo ai dubbi che assillano le donne incinte
CANOBBIO
1 gior
“Tutti in gioco” è sempre più in partita tra divertimento e Vip
 «È una grande gioia» spiega l'ideatrice Simona Gennari «vedere i progressi di tutti gli allievi»
LUGANO
1 gior
Festa nel parco, scatta l'interrogazione
Chiesti lumi al Municipio sulla questione degli spazi aggregativi per i giovani a Lugano
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Il comitato contro il “Matrimonio per tutti” bloccato da Facebook
Il social: «Istiga all'odio». Chiesta al tribunale la revoca del blocco
CANTONE
27.09.2020 - 13:330
Aggiornamento : 18:01

Scrutinati tutti e 115 i comuni. Ecco i risultati

Solo Ticino, Glarona, Svitto e Appenzello Interno dicono Sì all'immigrazione moderata.

Sì anche all'imposta federale diretta, all'indennità per la perdita di guadagno e alla legge sulla caccia. No agli gli aerei da combattimento.

LUGANO - È un Ticino in controtendenza quello che si è profilato dopo lo scrutinio di tutti e 115 i Comuni. Almeno per quanto riguarda l'Iniziativa UDC per un'immigrazione moderata che, fosse dipeso dai voti ticinesi, sarebbe passata con il 53,1% (con una partecipazione di poco superiore al 60%). In tutto il resto della Svizzera è netto il "No", a parte le eccezioni di Glarona, Svitto e Appenzello Interno, in cui il "Sì" è passato con, rispettivamente, un risicatissimo 50,1% e un 54,29%.

Le altre votazioni 

  • Modifica della legge sull'imposta federale diretta
    SÌ 52.1%
    NO 47.9%
  • Modifica della legge sulle indennità perdita di guadagno
    SÌ 67.3%
    NO 32.7%
  • Acquisto nuovi aerei da combattimento
    SÌ 47.2%
    NO 52.8%
  • Modifica della legge sulla caccia
    SÌ 51.5%
    NO 48.5%

«Davide contro Golia» - «Davide lotta contro Golia»: è la lettura del presidente UDC Marco Chiesa della sconfitta, praticamente certa, per l'iniziativa per un'immigrazione moderata. Secondo il consigliere agli Stati ticinese ha avuto un ruolo anche il coronavirus, perché la popolazione è attualmente confrontata con le incertezze dello sviluppo economico.

Il tema dell'immigrazione rimarrà comunque nell'agenda politica, ha detto convinto Chiesa parlando con SRF. Dopotutto non solo l'UDC vuole evitare una Svizzera da 10 milioni di abitanti. La prossima sfida è ora quella dell'accordo quadro con l'UE. «Adesso si vedrà come si muoveranno il Consiglio federale e gli altri partiti».

«Rinforziamo i diritti e proteggiamo i salari» - «Le elettrici e gli elettori hanno respinto l’iniziativa xenofoba dell’Udc - è il commento a caldo di ForumAlternativo -. Si tratta di un risultato chiarissimo che non lascia spazio a speculazioni di sorta. Malgrado le destre populiste abbiano promosso da anni campagne atte a dividere i salariati e colpevolizzare i migranti, le istanze xenofobe risultano oggi minoritarie. Ora si rafforzino i diritti e la legislazione sul lavoro e si attribuisca uno Statuto speciale al Ticino».

«La sconfitta non si trasformi in una vittoria degli europeisti» - Chi ha votato contro l’iniziativa popolare “per la limitazione” pensando di contrastare la xenofobia «rischia di essersi illuso». Questo è il parere dei Partito Comunista secondo cui «il dumping salariale e la sostituzione di manodopera non diminuiranno e crescerà così la guerra fra poveri che alimenta il razzismo».

Secondo i comunisti, chi invece ha votato a favore di questa iniziativa «fidandosi dell’UDC come nuova paladina dei diritti degli operai, resterà deluso nel sapere che questi campioni di nazionalismo hanno in realtà sempre votato a favore delle liberalizzazioni economiche che hanno spalancato le frontiere ai capitalisti e ai manager europei che hanno contribuito a distruggere ad esempio il nostro servizio pubblico».

«I ticinesi sconfessano la casta» - È «con soddisfazione» che la Lega dei Ticinesi prende atto dell’esito della votazione in Ticino sull’iniziativa per la limitazione. «Per l’ennesima volta, la maggioranza dei ticinesi, sostenendo l’iniziativa, ha rifiutato la devastante libera circolazione delle persone senza limiti voluta dalla partitocrazia, che ha avuto effetti deleteri sul mercato del lavoro, sulla sicurezza, sull’ambiente, sulla viabilità, sulle assicurazioni sociali», si legge in un comunicato inviato ancor prima che gli scrutini fossero conclusi. «Anche in quest’occasione - si legge nel comunicato -, Lega e Udc si sono dimostrate le uniche forze politiche schierate dalla parte della maggioranza dei ticinesi su un tema fondamentale per il futuro del Cantone e della Nazione quale sono i rapporti tra Svizzera ed UE».

Dati nei principali comuni: 

Mendrisio:

  • Immigrazione moderata: Sì per il 52,7%
  • Legge sulla caccia: No per il 50,6%
  • Imposta federale diretta: Sì per il 52,3%
  • Indennità perdita di guadagno: Sì per il 66,9%
  • Aerei da combattimento: No per il 52,5%

Lugano

  • Immigrazione moderata: Sì per il 52,6%
  • Legge sulla caccia: Sì per il 50,4%
  • Imposta federale diretta: Sì per il 55,9%
  • Indennità perdita di guadagno: Sì per il 69%
  • Aerei da combattimento: No per il 52,9%

Locarno:

  • Immigrazione moderata: No per il 52,3%
  • Legge sulla caccia: No per il 52,6%
  • Imposta federale diretta: No per il 54%
  • Indennità perdita di guadagno: Sì per il 67,5%
  • Aerei da combattimento: No per il 57,6%

Bellinzona

  • Immigrazione moderata: Sì per il 51,1%
  • Legge sulla caccia: No per il 53,2%
  • Imposta federale diretta: No per il 51%
  • Indennità perdita di guadagno: Sì per il 68%
  • Aerei da combattimento: No per il 53,4%

Tutti i "NO" all'iniziativa UDC - Tra gli altri comuni che hanno detto No all'immigrazione moderata ci sono: 
- Sonogno (52,1%)
- Linescio (63,6%)
- Bosco Gurin (59,3%)
- Onsernone (55,3%)
- Terre di Pedemonte (55,2%)
- Avegno Gordevio (52,7%)
- Brione S/Minusio (50,2%)
- Minusio (53,1%)
- Orselina (56,6%)
- Muralto (52,3%)
- Ascona (51,9%)
- Comano (54,9%)
- Astano (57,1%)
- Bedigliora (50,3%)
- Aranno (54,7%)
- Porza (51,6%)
- Massagno (56,9%)
- Sorengo (54,2%)
- Collina d'Oro (51,1%)
- Arogno (52,4%)
- Brusino Arsizio (50,9%)
- Morcote (50,2%)
- Vico Morcote (55,3%)

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Norvegianviking 11 mesi fa su tio
Che si impari a fare impresa, adcavere coraggio di investire e non lasciare lo spazio agli altri. Troppo facile dopo lamentarsi. Se il ticinese fa impresa poi assume tutti i residenti (a parole). Se invece di coraggio ne ha poco, arriva l'italiano scaltro e se lo beve.
marco17 11 mesi fa su tio
@Norvegianviking Da sempre, o quasi, moltissimi ticinesi preferiscono l'impiego sicuro, possibilmente nel settore pubblico, con stipendio e posto garantito, scatti salariali automatici e previdenza professionale a carico delle casse statali. Poi, come dici tu, si lamentano perché arrivano gli imprenditori italiani e con loro anche i dipendenti italiani.
Norvegianviking 11 mesi fa su tio
@marco17 Abituati troppo bene dal posto sicuro (che oggi sicuro non è comunque più), per decenni i ticinesi hanno scelto di restare dipendenti e ben retribuiti con ogni beneficio e con sforzi al minimo sindacale (turni di notte ? ma scherziamo ?). Nessuno, o comunque ben pochi, hanno avuto il coraggio di investire nell'impresa, la quale è ora ad appannaggio di stranieri, italiani in testa ma anche portoghesi, balcanici, mediorientali. Chi dovrebbero assumere loro ? Il ticinese ben retribuito o allo stesso prezzo due o pure tre dei "loro" ? Ci si lamenta di imprenditori, dello Stato, dei frontalieri, ma poi si sta alla finestra a guardare la neve che cade. Aprite e costituite aziende anziché frignare. Poi però assumete solo locali, mica frontalieri, come fanno alcuni della Lega.. Greetings from Norway
marco17 11 mesi fa su tio
Più presto sparite e meglio sarà per tutti.
Dioneus 11 mesi fa su tio
Sono certamente soddisfatto. Udcini e razzisti assortiti con le pive nel sacco. Ottimo ed insperato successo anche con il no alla revisione sulla caccia. Stasera brinderò con la bottiglia buona :)
Norvegianviking 11 mesi fa su tio
Forse il commento dell'illustrissimo Dott. Alessandro Raineri è leggermente sopra le righe ?
Galium 11 mesi fa su tio
@Norvegianviking Da bannare quanto prima
Norvegianviking 11 mesi fa su tio
@Galium Done!
giuvanin 11 mesi fa su tio
Il Ticino ha votato Sì come Glarona, Appenzello e Svitto, mentre Ginevra, Basilea, Giura, San Gallo, ecc. hanno votato No. Siamo sicuri che la vicinanza con la frontiera e i frontalieri hanno avuto tutto questo peso??
Galium 11 mesi fa su tio
@giuvanin I risultati non sono questi. Ti prego di rileggerli
giuvanin 11 mesi fa su tio
@Galium Beh dipende a quale votazione ti riferisci... In quella sulla “libera circolazione” i risultati SONO quelli
Galium 11 mesi fa su tio
@giuvanin Scusami hai ragione tu. Avevo letto male il tuo post. Comunque condivido quanto scrivi.
spank77 11 mesi fa su tio
Melanie Peverada ... Ne incontro diversi in Stazione che prendono il treno in serata in direzione Lugano Milano....forse sono ticinesi che fanno giornalmente il viaggio. Magari una sera visto che c'è sempre il solito gruppetto glielo chiedo ... In generale però immagino si tratta di dipendenti con formazione superiore (banche, uffici,...) . In molte, ditte inoltre il tedesco passa in secondo piano lasciando posto alla inglese... Alquanto triste per la Svizzera... Ma e così. Almeno qui a Zurigo.
ciapp 11 mesi fa su tio
cosa si vuol pretendere ! i veri svizzeri siamo in via di estinzione , se poi vogliono anche dare il voto agli stranieri , a nem propi bén
Dioneus 11 mesi fa su tio
@ciapp Già, la famosa razza ticinese. Non so se fai più pena o più ridere :)
Norvegianviking 11 mesi fa su tio
@Dioneus Homus ticinensis alpinus
Norvegianviking 11 mesi fa su tio
In tutto c'è sempre un perchè. E se anche in passato le legnate sono giunte puntuali ci sarà stato un perchè. Economia ticinese sovradimensionata. Si vuole ricchezza senza pagare dazio? Too easy. Saluti from Norway.
seo56 11 mesi fa su tio
Grazie Ticino!!! Il resto è foffa...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 02:43:38 | 91.208.130.89