Keystone
BELLINZONA
16.07.2020 - 16:000

GastroTicino condivide l'obbligo della mascherina

Massimo Suter: «Siamo pronti a fare i sacrifici necessari per limitare situazioni di pericolo».

BELLINZONA - «Siamo molto preoccupati dall’evolversi della situazione sanitaria in Ticino», afferma il presidente di GastroTicino Massimo Suter. «Agendo in modo coscienzioso e responsabile, potremo avere un forte impatto nel combattere una nuova diffusione del virus, scongiurando una nuova chiusura totale dei nostri esercizi».

Il Consiglio di Stato ha decretato oggi l'obbligo a partire dal 20 luglio dell’uso della mascherina, o di un adeguato dispositivo di protezione individuale, da parte degli addetti alla clientela del settore della ristorazione. Misura che era già fortemente raccomandata in precedenza.

«Ci siamo subito resi conto della gravità della situazione e siamo pronti, come categoria e mondo economico-turistico, a fare i sacrifici necessari», spiega Suter. «Il tutto per limitare il più possibile potenziali situazioni di pericolo per i nostri affezionati clienti e il personale impiegato, potendo continuare a godere in totale sicurezza e spensieratezza la visita nei nostri ristoranti».

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-29 20:08:12 | 91.208.130.85