Tanto alcol, ma poca canapa: viaggio nei vizi dei ticinesi
Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CAPOLAGO
2 ore
Una sella di capriolo "no vax"
I ristoratori si ingegnano per accogliere i clienti non vaccinati. Anche in camper, se serve.
LUGANO
5 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
6 ore
Ecco tutti i vincitori del Premio Möbius
Il Grand Prix è stato assegnato alla piattaforma per eventi ibridi e digitali di Wyth Sagl
CANTONE
7 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
CANTONE
7 ore
Tassa sul sacco: «Mano libera ai Comuni»
Un'iniziativa parlamentare chiede maggiore autonomia per gli enti locali nello stabilire gli importi
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
10 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
12 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
13 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 gior
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
MENDRISIO
1 gior
Scuole comunali e spazi: «Qual è la situazione?»
Un'interrogazione del gruppo Lega / UDC / UDF chiede al Municipio lumi sul presente e il futuro
FOTO
CANTONE
1 gior
Premiato l'Osservatorio ambientale
Assegnato il Premio Möbius, che rende merito a una «bella storia digitale»
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
2 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LOCARNO
2 gior
L'intenso anno vissuto dal PS di Locarno
Si è svolta ieri sera l'Assemblea ordinaria della sezione, con all'ordine del giorno anche il rinnovo delle cariche.
LUGANO
2 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
2 gior
Rissa alle Semine, c'è anche una denuncia in polizia
La conferma arriva dal Ministero Pubblico. A depositarla un giocatore finito per tre giorni in ospedale.
CANTONE
2 gior
Camera di commercio riunita in assemblea
La Cc-Ti ha tenuto oggi all'Espocentro la sua 104esima Assemblea generale ordinaria.
CANTONE / SVIZZERA
09.06.2020 - 11:350
Aggiornamento : 16:01

Tanto alcol, ma poca canapa: viaggio nei vizi dei ticinesi

Un sondaggio dell'Osservatorio svizzero della salute ci colloca in vetta (e nettamente) per il consumo di alcol.

Più di un ticinese su cinque ha dichiarato di bere «almeno una volta al giorno». La media elvetica non raggiunge l'11%.

BELLINZONA - In Ticino si consuma alcol con più frequenza rispetto al resto della Svizzera. È quanto indica l'Osservatorio svizzero della salute, secondo cui il 21,5% dei ticinesi beve almeno una volta al giorno. La media svizzera si attesta al 10,9%.

I dati, relativi al 2017 ma pubblicati solo di recente dall'Ufficio federale di statistica (UST), vengono rappresentati in una mappa interattiva del Sistema di monitoraggio svizzero delle Dipendenze e delle Malattie non trasmissibili (MonAM) dell'Osservatorio svizzero della salute. Tale mappa è stata creata su incarico e in collaborazione con l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

 

Nella giornata odierna sono stati aggiunti dieci nuovi indicatori, per un totale di 101, tra cui consumo di alcol, tabacco, utilizzo problematico di internet, nonché canapa e altre droghe.

Per quanto riguarda il consumo di alcol quotidiano, il Ticino (21,5%) - in testa a questa speciale classifica dall'inizio dei rilevamenti nel 1997 - è seguito da Giura (15,3%), Ginevra (14,2%), Vallese (13,2%) e Grigioni (12,3%). L'indicatore mostra la quota di persone dai 15 anni in su che hanno consumato alcol negli ultimi 12 mesi "1 volta o più al giorno / 1 volta o più alla settimana / Raramente (fino a tre volte al mese) / Mai".

Prendendo in considerazione il sesso, gli uomini ticinesi (26,5%) consumano quotidianamente alcol più delle donne (16,4%). Tuttavia, il Ticino è in fondo alla classifica per quanto riguarda il consumo di alcol "almeno settimanalmente".

La Commissione federale per i problemi inerenti all'alcol raccomanda agli uomini adulti in salute di non consumare più di due bicchieri standard - 3 decilitri per birra o superalcolici, oppure 1 dl di vino - di alcool al giorno, e alle donne in salute non più di un bicchiere al giorno, ricorda l'organizzazione.

Inoltre, in Svizzera - sempre nel 2017 - il 4,0% della popolazione tra i 15 e i 64 anni ha consumato canapa almeno una volta al mese. Gli uomini (5,7%) sono sensibilmente più numerosi delle donne (2,2%). A comandare la classifica è Appenzello Esterno (5,6%), mentre il Ticino è terz'ultimo (2,1%). I Grigioni (2,9%) si situano anch'essi nella parte bassa della graduatoria. Secondo l'Osservatorio svizzero della salute, "la quota di consumatori è maggiore nella fascia d'età tra i 15 e i 19 anni e diminuisce con l'aumento dell'età".

All'interno del MonAM vi sono numerose sottocategorie e i risultati si dividono per diverse categorie: sesso, età, livello di formazione, attività professionale, nonché residenza e nazionalità.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Duca72 1 anno fa su tio
Francox. Da voi ? Abito in Ticino e sono svizzero ma non mi piango addosso. Bisogna svegliarsi !!!!!!!! Ho un nipote di 19 anni che ha cambiato 5 posti di lavoro perché si fa cacciare da tutti. Il lavoro l’ha trovato 5 volte anche con un buon salario, ma è più facile stare a casa a farsi le canne e prendere l’assistenza. Tanto disoccupazione o assistenza a noi ci pagano, ecco il nostro errore toglili e poi vedi quanta gente sta a casa.
francox 1 anno fa su tio
@Duca72 Leggi sotto....
francox 1 anno fa su tio
@Duca72 Ho un amico di Porlezza, che prende 6500 fr al mese, perchè fa un mestiere pericoloso. In Italia prenderebbe 1400 euro, 4 volte meno, come se io prendessi 20000 franchi. Intendiamoci, lui è furbo e non ce l'ho con lui ma per 20000 franchi farei anche il massaggino alla domenica alla moglie del capo, senza marcare gli straordinari. Ovvio che poi i dirigenti preferiscono i frontalieri.. In Italia ci sono molti raccoglitori di frutta italiani, vero? É lo stesso discorso!
francox 1 anno fa su tio
@Duca72 Per risponderti con coerenza dovrei scrivere: svegliatevi italiani, potete raccogliere la frutta a 6 euro al giorno, non piangetevi addosso!
Duca72 1 anno fa su tio
@francox E avresti ragione !
roma 1 anno fa su tio
...e non è un caso che siamo il cantone con il più alto numero di centenari...
Duca72 1 anno fa su tio
Francox Ecco un altro luogo comune. Sono disoccupato non perché non così fare o non ho voglia di lavorare ma perché gli altri li pagano meno. Facile piangersi addosso. In 50 anni non ho mai fatto un giorno di disoccupazione ma ho fatto dal barman allo spazzino al dirigente. Svegliatevi se volete lavorare il lavoro si trova!!!! Ho 4 clienti che cercano un riparatore di Elettrodomestici e non ne trovano uno in Ticino !!!! L’unico che hanno trovato vuole 7500 Fr. al mese perché altrimenti sta in disoccupazione. Detto tutto.
francox 1 anno fa su tio
@Duca72 Duca 72 se vuoi rispondere, rispondi a chi scrive, non sparare in aria per evitare repliche. 40-50 anni fa gli spazzini e i camerieri erano solo residenti, perchè percepivano salari adeguati alla vita in Svizzera. Quante volte ho sentito la frase "con il vostro stipendio prendo due frontalieri". Certo che il lavoro lo trovo ma non ci pago nemmeno la cassa malati per la famiglia. Esattamente come succede ai vostri autisti italiani, che sono disoccupati perchè impiegati autisti rumeni. Quello che vuole 7500 fr per riparare una lavatrice è uno str.nzo, come ce ne saranno anche da voi. Svegliati tu! Se assumiamo i cinesi costano ancora meno. Se poi sono bambini, ancora meno. Detto tutto.
francox 1 anno fa su tio
@Duca72 Tra l'altro, io riparo elettrodomestici a buon prezzo....
francox 1 anno fa su tio
@francox Scommettiamo che i tuoi 4 clienti non mi offriranno lavoro, se non a 2500 franchi lordi?
francox 1 anno fa su tio
@francox Se no prendono un frontaliere, che prenderà 3 volte lo stipendio che percepirebbe a casa sua, sempre che trovi un impiego. Tranquillo, arriverà anche da voi e non solo per autisti, raccoglitori e prostitute, è solo questione di tempo...
Libero pensatore 1 anno fa su tio
“La Commissione federale per i problemi inerenti all'alcol raccomanda agli uomini adulti in salute di non consumare più di due bicchieri standard - 3 decilitri per birra o superalcolici...” forse 6 decilitri al giorno di superalcolici sono un po’ troppo no?
Duca72 1 anno fa su tio
In Ticino fare un apero o fare serata, per non parlare dei carnevali , è sinonimo di sbornia. Sarà colpa dei frontalieri ?
francox 1 anno fa su tio
@Duca72 Effettivamente restare disoccupati può portare alla depressione...
GI 1 anno fa su tio
E' una delle ragioni per le quali le nostre cantine "nuotano" nel vino....Hic.....
aquilasolitaria 1 anno fa su tio
Certo che fa comodo dare del tu agli altri , già che ci sei perché non dai la colpa anche ai frontalieri che vengono qui a bere ? Nella Sacra Bibbia c é scritto : non guardare la pagliuzza nell occhio dell altro , ma guarda la trave che c é nel tuo , o qualcosa del genere , quindi se qui siete un paese di ciuccat non dare la colpa agli altri
Lucadue 1 anno fa su tio
@aquilasolitaria Non si può certo dare la colpa ai frontalieri, quelli il vino se lo portano da casa assieme alla schiscéta e non lo bevono nei nostri bar. In ogni caso esulano dalle statistiche.
francox 1 anno fa su tio
@Lucadue Mi hai anticipato...:-)
jena 1 anno fa su tio
come indicato é un sondaggio... quindi assolutamente non indicativo e completamente inutile...
francox 1 anno fa su tio
Pubblicità all'alcol e aiuti ai viticoltori vinificatori, che di solito non sono pori bao. Et voilà.
Zoloren 1 anno fa su tio
Bravi i soliti commentatori di tio che devono dare la colpa a qualcuno venuto da fuori, la verità è che in ticino siamo dei fattoni e degli alcolizzati.
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@Zoloren Esatto. Per il ticinese c'è sempre il lupo cattivo, spesso vestito da frontaliere (e non è Bussenghi). Incredibile ma vero. Ogni defaillance è da ricercare nell'esistenza del famoso Grenzgänger. Troppo facile. Troppo facile e ridicolo non pensare di non avere mai colpe. Il frontaliere del grano però,quello che riempiva i forzieri, lui però andava bene ed era accolto con le fanfare. Non si può pensare di vivere di soli privilegi e che questi, se li hanno gli altri, sono ingiusti. Beviamoci su...
aleddgg 1 anno fa su tio
@Zoloren Ecco finalmente un commento vero. Leggo queste persone che puntano il dito sono abbastanza convinto che sono persone adulte con i figli. Forse è un mio pregiudizio ma io ne ho 19 e vedo bene la mia gioventù, e soprattutto da parte dei più piccoli 14/15 anni, vedo di quelle scene così disgustose così tante persone ubriache quasi al come e nemmeno sanno nominare l’alcolico che stanno bevendo. Dobbiamo renderci conto che le generazioni odierne stanno sempre di più mettendo il piede nella fossa, non i turisti non i germanici ne gli italiani. Pensiamo prima a noi? Se il tasso di suicidio è uno dei maggiori in europa tra i giovani ci sarà un motivo no?!
miba 1 anno fa su tio
Eppure qualcosa in questo sondaggio non mi convince....
Benj1986 1 anno fa su tio
Boccalino ja! Da non dimenticare che l'alcol si può acquistare legalmente, un motivo ci sarà. Vedo vini e birre a prezzi stracciati ovunque e poi si preoccupano per i consumi?
sipial 1 anno fa su tio
e non solo vecchi residenti, sono molti i turisti che alzano il gomito oltre misura spesso invadendo i giardini e gli spazi pubblici e lasciando i loro resti di lattine sparsi un po' ovunque.
Fran 1 anno fa su tio
I "Ticinesi" bevono il doppio, per un motivo molto, ma molto semplice: Il Ticino è popolato da una percentuale altissima di vecchi confederati e germanici. Eccola. Sono LORO che alzano la percentuale. Ma per piacere! Va bene che siamo il Cantone più povero, ma anche più ubriaconi, ma anche NO!
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@Fran Mi chiedo: perchè germanici e non più semplicemente "tedeschi" ? Se l'ambiente di Berlino deve compilare un modulo in lingua italiana, alla domanda nazionalità risponderà tedesca e non germanica.
Fran 1 anno fa su tio
@Fran Germanici e non tedeschi? Perché ci sono svizzero-tedeschi e Germanici in Ticino. Noi svizzerotti facciamo la distinzione.... voi non lo so. È non mi interessa saperlo ??????
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 23:28:01 | 91.208.130.86