Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
17 min
«Volevo bere qualcosa ma mi hanno mandato via»
Il gerente: «abbiamo dei divanetti lounge adibiti, ma erano pieni»
LUGANO
17 min
Yoga nudi per accettare i propri difetti
Dawio Bordoli, 56 anni, fa il "ricercatore spirituale". Una figura su cui molti sono scettici. Ecco i suoi segreti.
CANTONE
11 ore
È morto Oviedo Marzorini
Classe 1945, è stato primo cittadino ticinese fra il 2004 e il 2005.
SVIZZERA
12 ore
È in corso il processo ai due presunti reclutatori dell'ISIS
Si presume che i due imputati siano responsabili di diversi viaggi in Siria effettuati da musulmani svizzeri
BELLINZONA
14 ore
Robbiani, il burqa e i sacchi dell’immondizia. Il ministero pubblico: “Non è reato”
Ci sono voluti sei anni per stabilire il decreto di abbandono nei confronti di Massimiliano Robbiani
CANTONE
14 ore
Il Ticino torna a scuola, «ma le lacune non mancano»
Il SISA prende posizione: per una scuola davvero normale occorre annullare le disparità e introdurre misure di sostegno.
FOTO
CANTONE
16 ore
Il livello dell'acqua scende, il Lago Maggiore "ha sete"
Con 192.53 metri sul livello del mare, il Verbano si sta avvicinando ai minimi storici.
GIUBIASCO
19 ore
Il direttore si dimette
La Cantina sociale di Giubiasco è di nuovo senza guida, se ne va Conceprio
CANTONE
19 ore
La scuola ricomincia in aula, per tutti
Lo ha comunicato oggi il Governo ticinese: «È lo scenario che fa funzionare le scuole in maniera corretta»
BELLINZONA
20 ore
Due presunti islamisti a processo
Il dibattimento inizia oggi al Tribunale penale federale di Bellinzona. Gli imputati sono un 34enne e un 37enne
CANTONE
20 ore
Coronavirus in Ticino: nel weekend quattro casi e zero decessi
Nel nostro cantone il numero complessivo di persone risultate positive al virus sale a 3'453
CANTONE
20 ore
Disoccupati in (lieve) calo
A luglio trend positivo. Ma rispetto all'anno scorso c'è un peggioramento
ASCONA
20 ore
Quante sassate sul lungolago
Si è svolta con grande successo la nona edizione del campionato ticinese del lancio del sasso. Ecco come è andata.
CANTONE
21 ore
Biotecnologia: il miglior CEO dell'Europa centrale è a Comano
Premiato Davide Staedler che gestisce la società TIBIO
SVIZZERA
21 ore
I genitori potranno portare i figli a scuola?
Dipende dalla scuola. Alcune lo vietano espressamente. Oggi il Ticino chiarirà la sua strategia
CANTONE
23 ore
Nuove professioni crescono: una ventina i "riciclatori" in Ticino
Ivo Bazzanella è stato l’unico a concludere questo apprendistato nel 2020.
CANTONE
23 ore
C'è un iceberg d'amianto in Ticino
Il "killer dormiente" continua a fare vittime. E nelle nostre case ne spunta sempre di più
FOCUS
1 gior
I 60 giorni più difficili di Daniel Koch
Per due mesi ha avuto i riflettori puntati addosso. È stata la voce più ascoltata durante il Covid.
CANTONE
1 gior
Anche la Lega contro l'aumento delle imposte
«Si utilizzino piuttosto i ristorni dei frontalieri» si legge nella presa di posizione
FOTO
RIVIERA
1 gior
Infortunio nel riale, giovane in ospedale
L'incidente è avvenuto attorno alle 14 di questo pomeriggio
BELLINZONA
1 gior
A Galbisio spunta la segnaletica "rudimentale"
Interpellanza di Luca Madonna al Municipio
BELLINZONA
1 gior
Morti in casa anziani: «Vogliamo le dimissioni immediate»
UDC chiede pubblicamente che il municipale Giorgio Soldini e il direttore delle strutture Silvano Morisoli se ne vadano
CANTONE
1 gior
Alzare le imposte? «Il Governo se lo scordi»
L'UDC ticinese prende posizione dopo le parole del direttore del DFE sulla tenuta finanziaria del Cantone
CANTONE
29.04.2020 - 10:240
Aggiornamento : 14:13

Covid-19: in Ticino altri 15 casi e 2 decessi

Il numero dei contagi dall'inizio dell'epidemia ha toccato quota 3'191. I morti sono 318

Altre 16 persone hanno potuto abbandonare le strutture sanitarie nelle ultime 24 ore. I dimessi salgono quindi a 728. Meno di 30 pazienti nel reparto di cure intense.

BELLINZONA - Sono complessivamente 3'191 le persone risultate positive al nuovo coronavirus in Ticino dal primo caso, registrato lo scorso 25 febbraio. Le ultime cifre - aggiornate alle 8.00 di questa mattina dallo Stato Maggiore di Condotta e dall'Ufficio del Medico cantonale - fanno segnare quindi 15 casi in più rispetto a ieri.

Ad aggravarsi è pure il bilancio delle vittime. Rispetto a ieri si registrano infatti 2 nuovi decessi provocati dal Covid-19. Le persone morte da inizio epidemia sono ora 318.

Per quanto concerne i ricoveri, altre 16 persone hanno lasciato l'ospedale nelle ultime ventiquattro ore. Il numero dei pazienti che hanno potuto essere dimessi dalle strutture ospedaliere dall'inizio dell'epidemia ha raggiunto così la quota di 728.

Negli ospedali dedicati alla cura dei pazienti affetti dal virus sono attualmente ricoverate 172 persone (-14 rispetto a ieri): 143 di esse si trovano in reparto (-13) e 29 in terapia intensiva (-1), di cui 21 intubate (-1).

Rallentamento - Il numero dei contagi è abbastanza stabile nel nostro cantone. Questa settimana, ricordiamo, era iniziata con due giorni sotto i dieci nuovi casi: lunedì erano stati otto mentre ieri sette. Il dato di oggi è invece la somma delle infezioni dei due giorni precedenti, ma resta comunque una cifra in linea con gli incrementi della scorsa settimana che rientravano in un range da un minimo di 7 (registrato martedì 21) a un massimo di 26 (lunedì 20). Stabile, purtroppo, anche il numero delle vittime: dieci persone hanno infatti perso la vita nei primi due giorni della settimana, cinque lunedì e altrettante martedì.

Tutte le informazioni sulla situazione relativa al coronavirus in Ticino e in Svizzera sono disponibili su www.bag.admin.ch/nuovo-coronavirus e su www.ti.ch/coronavirus. Per qualsiasi dubbio è attiva la seguente infoline gratuita: 0800.144.144 (tutti i giorni dalle 7 alle 22). È disponibile anche la Hotline Coronavirus a livello federale allo 058.463.00.00.   

Si ricorda che il coronavirus può colpire anche le fasce adulte e più giovani della popolazione. Pertanto è fondamentale che tutti si attengano rigorosamente alle regole d’igiene e alla distanza sociale, misure emanate dalle autorità cantonali e federali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
miba 3 mesi fa su tio
In questo articolo, comunicato alla fine: Si ricorda che il coronavirus può colpire anche le fasce adulte e più giovani della popolazione. Nell'articolo apparso successivamente: I bambini si ammalano pochissimo di nuovo coronavirus e non risultano nemmeno tra i principali diffusori......
spank77 3 mesi fa su tio
@miba Fino ai 10 anni...poi la statistica cambia. Comunque ci sono troppe incongruenze anche da parte del BAG. Io sono favore di aprire con le giuste precauzioni ma ho appena letto che al 11 Maggio aprono anche ristorante, musei…. Questo è una grande sr...ata da fare. Tra una aperture e l'altra dovrebbero lasciare almeno 2 settimane...altrimenti fanno un minestrone e non si capisce piu la fonte dei contagi ! Grande stupidata da parte del BAG. In questo non lo sostengo. In tutti I paesi limitrofi obbligo mascherina e qui no...e siamo i primi (con densità di contagi maggiore di molti altri) ad aprire i ristorante. Dovevano aspettare 2 settiamane
marco17 3 mesi fa su tio
Chi, preso dal panico, continua a predicare la chiusura di scuole, negozi, ristoranti, fabbriche, ecc., dovrebbe anche proporre come far vivere un paese che non lavora, non produce, impedisce ai propri cittadini di esercitare la loro attività economica. Rischiare di paralizzare e ridurre sul lastrico gran parte della popolazione nell'illusoria speranza di annientare un virus che ha colpito un abitante su 1000 e provocato la morte dello 0,1 per mille della popolazione, in gran parte persone la cui aspettativa di vita era già molto ridotta per via dell'età e delle condizioni di salute? Siamo esseri mortali e nessuna politica sanitaria potrà cambiare questa situazione. Basta con la facile demagogia in nome di un impossibile rischio zero in materia sanitaria.
sedelin 3 mesi fa su tio
@marco17 SOTTOSCRIVO
Naike Romeo-The Prince of Wales 3 mesi fa su tio
@marco17 Il rischio zero non è mai entrato in considerazione, l'obiettivo è fare in modo che l'epidemia sia sotto controllo e quindi permettere a TUTTI di avere cure adeguate e sempre migliori visto che intanto la medicina impara a conoscere la malattia e propone trattamenti più adatti.
spank77 3 mesi fa su tio
@marco17 Sono daccordo parzialmente con quello che dici. Sono d'accordo che non possiamo stare chiusi in casa e l'economia deve ripartire...il tutto però con molta molta attenzione a rispettare le regole (quindi qualche piccola rinuncia deve essere fatta...feste….). Non sono d'accordo sui numeri ridotti dei contagi...ricordati che le cifre non rispecchiano per niente quelle evitate grazie ai lock down fatti da quasi tutte le nazioni !
miba 3 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales L'ho scritto da un'altra parte: protezione delle fasce più vulnerabili della popolazione sì (eccome!), isteria da coronavirus no grazie! Mi riallaccio a quanto postato da marco17 e cioè: fare il tam tam va bene ma allora QUANDO CONCRETAMENTE si dovrebbe riavviare il paese?
Naike Romeo-The Prince of Wales 3 mesi fa su tio
@miba Va riavviato a tappe, così come stanno facendo. Non dico che bisogna stare tutti tappati in casa senza lavorare o fare attività, però bisogna andarci piano. Oltretutto non siamo soli al mondo, va tenuto conto anche di quanto fanno i paesi confinanti ed europei in generale.
spank77 3 mesi fa su tio
@miba il paese puoi riavviarlo quando vuoi basta che tutti rispettano le misure...senza di quelle se il virus circola è difficile evitare una seconda ondata. Inoltre ricorda che il virus si uccide di più le fasce a Rischio (fino al 20%) ma ricorda che colpisce tutti e di questi tutti un buon 15 percento è destinato ad essere ricoverato...quindi se su dieci persone ammalate tu potresti fare parte di quelli ricoverati...e non te lo auguro. QUindi è importante che TUTTI registrno nei neuroni che la libertà si può avere solo se si rispettano le regole….Se non avessero fatto lock down in tutta Europa - eccezzione per paesi con bassa densità demografica - sarebbe stato molto molto molto peggio….Quello che osserviamo da qualche settiane non è altro che una fotografia del Lock down. Adesso sta af ognuno di noi a economia riavviata utilizzare la testa
Naike Romeo-The Prince of Wales 3 mesi fa su tio
A me sembra che una media di circa 15 nuovi casi, considerando l'ultima settimana, sia ancora troppo, rispetto anche agli altri cantoni. Spero tanto di sbagliare ma anche secondo me non ci vorrà molto a far ripartire l'epidemia, tra negozi, attività varie, frontalieri a iosa e scuole aperte.
marco17 3 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales Allora quale sarebbe la buona media per te?
Naike Romeo-The Prince of Wales 3 mesi fa su tio
@marco17 Almeno sotto i dieci casi al giorno, se l'obiettivo è quello di tenere sotto controllo l'epidemia isolando i nuovi casi e tracciando i contatti. Con 15 e più casi al giorno diventa difficile.
marco17 3 mesi fa su tio
@marco17 Il numero di casi non dice niente: conta il numero di persone che devono essere ricoverate, soprattutto in cure intensive, visto che i posti sono limitati. Non esiste una media giusta o sbagliata: esistono delle tendenze e attualmente il rischio che le strutture sanitarie non possano far fronte non esiste. Al momento di più forte contagio (fine marzo/inizio aprile), in Svizzera erano occupati il 40% dei posti disponibili in terapia intensiva. L'idea di tracciare i contatti è illusoria: dobbiamo comportarci tutte e tutti come se fossimo tutti contagiosi e suscettibili di subire il contagio, ossia rispettando norme igieniche e di sicurezza ma potendo vivere normalmente: uscire, lavorare, divertirci e i ragazzi devono tornare a scuola: è necessario per loro e per le loro famiglie.
Naike Romeo-The Prince of Wales 3 mesi fa su tio
@marco17 Il numero dei casi, che ad oggi sono comunque persone che presentano sintomi, quindi esclusi tutti gli asintomatici (che non si sa quanti siano), rappresenta un indice dell'espandersi dell'epidemia. Più casi "ufficiali" ci sono, più difficile è tracciare i contatti ed isolare i malati. Per avere una vita più "normale" è necessario avere un'epidemia controllata, altrimenti il rischio è di ricominciare a chiudere, altro che aprire tutto. Se si lascia fare alla singola persona non se ne esce più (vedi le ammucchiate ai fai da te per accaparrarsi una piantina di pomodori o quelli con la dipendenza da cibo spazzatura ai vari mcdonald).
spank77 3 mesi fa su tio
@marco17 Sono 100% d'accordo..e il divertirsi si, MA per il bene dell'economia e della salute con il contagocce per I prossimi mesi...
klich69 3 mesi fa su tio
La storia ha il brutto vizio di ripetersi, ma la gente è sempre ignorante me compreso. Ci sarà la seconda ondata e forse peggio della prima mi auguro sbagliare come lo sta facendo il governicchio.
vulpus 3 mesi fa su tio
@klich69 Tutti vogliamo essere positivi, augurandoci che il peggio sia passato.Ma dal punto di vista concreto siamo tutti, ma veramente tutti come in pianura Padana in autunno: nebbia bassa. Esperti che si contraddicono in modo crasso , agli antipodi.Politici che hanno rialzato la testa ricominciando con le polemiche e tirare acqua al proprio mulino.Io spero vivamente che la maggioranza della popolazione ,continui a comportarsi con prudenza sia dentro che fuori casa.
spank77 3 mesi fa su tio
@vulpus L'unica certezza è che se onguno si muove , lavora , interagisce con le giuste precauzioni il rischio di una grande ondata diminuisce drasticamente
Don Quijote 3 mesi fa su tio
Non capisco, se lo stato ci tieni così tanto alla vita dei cittadini perché fare un distinguo tra le morti di CV19 e le morti per tumore, apparato circolatorio, e soprattutto respiratorie! Quest’ultime con milioni di morti tutti gli anni, che in buona parte sarebbero facilmente evitabili vietando la produzione e vendita del tabacco. Se per le poche vittime di CV19 (relative) i vari governi osano imporre un arresto domiciliare a tutta la popolazione e creare danni colossali all’economia, con perdite di miliardi e milioni di posti di lavoro, quale sarebbe l’impedimento mentale dei nostri scienziati seduti nella stanza dei bottoni! Non c’è logica e dell’intelligenza nemmeno l’ombra …
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Don Quijote C’è un disegno dietro a tutto questo in quanto è chiaro a tutti che delle morti di cittadini non importa niente, tanto è vero che la strategia scelta è quella del contagio controllato fino al contagio di gregge quindi all’immunità oppure fino a quando ci troveranno una qualche porcheria da iniettarci.
Dioneus 3 mesi fa su tio
Apriamo tutto, scuole comprese, così possiamo aggiungere uno zero alla cifra dei decessi e dei ricoverati ;)
miba 3 mesi fa su tio
@Dioneus Ti consiglio vivamente di ascoltare con obiettività quello che dice il luminare francese Didier Roult (youtube, non posso postare il link ma lo trovi sicuramente) e fare qualche ragionamento con la tua testa piuttosto che fare da tam tam all'isteria da coronavirus. Per quanto riguardano decessi basta che prendi la calcolatrice e fai qualche calcolo per arrivare tu stesso alle cifre reali in rapporto alla popolazione ticinese e svizzera. Sì quindi alla protezione delle fasce più deboli della popolazione (eccome!) ma pf. lasciamo stare l'isteria che, come nel tuo caso, si limita perlopiù a riportare slogan e/o proclami.....
Don Quijote 3 mesi fa su tio
@Dioneus Non vedo causa effetto, le persone a rischio, nel 97% dei casi over 65, non devono andare a scuola né a lavorare, per cui possono rimanere tranquillamente rinchiuse e isolate nella propria casa finché lo desiderano, oppure possono uscire prendendosi il proprio rischio e responsabilità. Se non si può proibire alle persone di fumare, di bere, di drogarsi, di fare sport rischiosi o di mangiare tanto e male mettendo palesemente in pericolo la propria salute, non vedo perché proibire alle persone di uscire e prendersi quel piccolissimo rischio di ammalarsi o morire per CV19! Meglio morire in piedi che inginocchiato.
sedelin 3 mesi fa su tio
@Dioneus sì apriamo tutto e mandiamo i bambini a scuola subito, altrimenti avremo malati di mente che affolleranno strutture psichiatriche e peseranno sull'intera società.
Fafner 3 mesi fa su tio
Quindi la soluzione sarebbe? Rimanere tutti barricati in casa fino a fine 2020?
Milite Ignoto 3 mesi fa su tio
Boh... la borsa continua a regalare soldi a chili comunque
miba 3 mesi fa su tio
Cioè lo 0,09% della popolazione ticinese di cui, secondo quanto comunicato dal BAG, il 10% era sano e/o senza malattie pregresse.....
skorpio 3 mesi fa su tio
anch'io non sono un esperto ma adesso i numeri sono relativi perchè si riferiscono a persone infettate giorni fa. occorrerà vedere fra 2 settimane l'effetto riapertura servizi e fra 1 mese riapertura scuole.. secondo me , ma spero di sbagliarmi ci pentiremo ....anzi Berna se ne pentirà... in ogni caso una cosa positiva del lockdown era la quiete, si sentivano solo gli uccellini, quiei pochi rimasti... adesso siamo tornati , purtroppo alla normalità: elicotteri operai, giardinieri, la pace è finita..
mamao 3 mesi fa su tio
@skorpio @skorpio concordo in pieno
spank77 3 mesi fa su tio
Non sono esperto...ma sembra che il Virus se ne stia andando via in vacanza...speriamo che faccia come quello stagionale...anche grazie al lock down. Almeno le persone riluttanti alle regole non potranno fare danni.
jumpgum 3 mesi fa su tio
@spank77 Hahahahahzhahahaha
GIGETTO 3 mesi fa su tio
@spank77 È andato in vacanza alle Barbados fenomeno che non sei altro.....
spank77 3 mesi fa su tio
@jumpgum Le mie teorie erano due: o si notava in questi giorni un aumento - almeno qui a Zurigo dove trope persone da almeno 20 giorni non rispettano le regole … le seconda era che se non c era almeno un aumento anche lieve allora il virus era cambiato ed era meno virulento… Fino ad oggi - per fortuna - non vedo lievi aumenti. Cerchiamo di essere positive. Io per il momento resto a casa piu che posso e osservo cosa succede...ma se settimana prossima al piu tardi non succede nulla allora la teoria della vacanza potrebbe essere giusta
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 06:18:50 | 91.208.130.85