Deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
ROVEREDO (GR)
1 ora
Il lupi fanno incetta di pecore, anche in Mesolcina
Diverse predazioni sono avvenute in varie zone dei Grigioni. Ordinato l'abbattimento di un esemplare
BELLINZONA
1 ora
Trasloco in casa Ias
Diversi servizi dell'Ai e delle prestazioni sociali si trasferiranno in via Ghiringhelli 15A
CANTONE
3 ore
BancaStato, la regione di Chiasso ha un nuovo responsabile
Si tratta di Marco Soragni, che fra pochi giorni sostituirà Mario Grassi.
CANTONE
3 ore
Covid: 31 nuovi casi, oltre la metà dei ticinesi sono vaccinati
Stabili i ricoverati, che rimangono a quota 12. Le cure intense ospitano 4 di loro.
FOTOGALLERY
GRONO (GR) / SVIZZERA
3 ore
Temperature in sella, un successo lungo 400 km
La pedalata si è conclusa nella Siberia della Svizzera, dove è stato affisso un "termometro dell'amicizia".
CANTONE
3 ore
Una nuova veste per il percorso delle pietre miliari
L'itinerario offre una panoramica sulla decomposizione dei rifiuti e sulla problematica del littering.
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Ticinesi, gente simpatica
Un sondaggio sulla simpatia dei vari cantoni, svolto nella Svizzera tedesca e in Romandia, ci mette al primo posto.
LUGANO
5 ore
«Siamo in carcere, non a St. Moritz»
Un ex detenuto si è lamentato per il trattamento ricevuto alla Farera. La replica del direttore Laffranchini
CANTONE
6 ore
C'è un pacco sospetto per te
I pirati informatici sono in agguato: e via mail si spacciano per la Posta
CANTONE
15 ore
Viaggi e svaghi all'osso... i ticinesi pagano le tasse
La pandemia colpisce duramente il gettito, ma nella cassa delle persone fisiche le entrate sono tornate a crescere
CANTONE
20 ore
«Gli alberghi sono aperti a qualsiasi tipo di ospite»
Pernottamenti solo per vaccinati? Per il presidente di HotellerieSuisse Ticino non è un'ipotesi da considerare
ROVEREDO (GR)
22 ore
Guido Schenini lascia il Municipio di Roveredo
«Il mio limite di sopportazione ha raggiunto l'apice», spiega in una lettera.
MENDRISIO
1 gior
Licenziamenti «barbari» alla Burberry
Unia e OCST prendono pubblicamente posizione nei confronti dell'azienda presente all'interno del Fox Town.
LUGANO
14.04.2020 - 14:440
Aggiornamento : 15:51

Donne maltrattate: «Allontanate sì gli uomini, ma non lasciatele sole»

L'allarme lanciato da Casa Armònia. «C'è il rischio di recidiva da parte degli uomini»

La richiesta: creare un servizio specifico he accoglie e accompagna l’autore di violenza domestica

LUGANO - Rispetto agli scorsi anni, molto meno donne vittime di violenza domestica, hanno chiesto aiuto lo scorso anno a Casa Amònia e al Consultorio Alissa, i due enti che ospitano e accolgono donne maltrattate in famiglia. Nel 2019 solo tredici donne e un bambino si sono rivolte a Casa Armònia. Otto donne in meno rispetto all’anno precedente. La percentuale di occupazione risulta minore anche se una donna è rimasta, per validi motivi, oltre i tre mesi. Insomma dal bilancio dello scorso anno emerge dunque che la Casa è stata sollecitata molto meno degli anni precedenti. Eppure - stando ai dati di polizia - nel 2019 gli agenti sono dovuti intervenire in ben più di 1000 occasioni per quanto riguarda violenza domestica.

L'uomo che viene allontanato - Come mai questo calo di richieste di aiuto presso i due enti? Una risposta viene data direttamente dall'Associazione Casa Armònia stessa. L'ipotesi avanzata è che tale situazione sia dovuta al fatto che il partner violento venga allontano dal nucleo domestico grazie all'intervento dei poliziotti.  Una misura giustamente importante in quanto - ci tiene a sottolineare l'Associazione - «è pensata per proteggere la vittima da pericoli immediati e per dare alle parti coinvolte il tempo per ripensare a quanto è accaduto e interrogarsi sul futuro».

Una donna picchiata non va lasciata sola - Tuttavia per l'Associazione si tratta di un provvedimento che «nella maggior parte delle situazioni non è sufficiente, anche in relazione al fatto che nell’ambito degli allontanamenti si sono verificate delle recidive». Il punto della questione - che viene messo in evidenza dalle due strutture - è che la donna, una volta che il partner è stato allontanato, rimane sola. «Si sente colpevole, teme di non essere creduta e di essere giudicata» fanno notare quelli del'Associazione, evidenziando che «la donna non dovrebbe essere lasciata sola al momento dell’allontanamento del partner violento, ma dovrebbe avere la possibilità di essere accolta, anche solo per poche ore, da un servizio specifico, in modo da poter ricevere innanzitutto quell’ascolto empatico necessario al vissuto emozionale del momento».

E ora un servizio per gli uomini violenti - In sostanza anche un breve tempo in una struttura di accoglienza potrebbe aiutare per un minimo di conforto.  «Le nostre operatrici - spiegano - sono educatrici di formazione, e sono preparate per affrontare questo tipo di problematica». Secondo l'associazione Armònia sarebbe importante affrontare con uno studio la questione del rientro del partner al domicilio, in quanto le recidive costituiscono un indicatore significativo. Ma la loro richiesta è quella di creare un servizio specifico - come già messo in atto in alcuni Cantoni oltre Gottardo - che accoglie e accompagna l’autore di violenza domestica in un percorso di comprensione su quanto è accaduto e sta accadendo a livello personale e a livello di coppia.

La presenza del picchetto telefonico di Casa Armònia, attivo giorno e notte 7 giorni su 7, oltre che per essere accolti, anche per essere ascoltati e ricevere delle informazioni: 0848 33 47 33. Anche il Consultorio Alissa continua la sua attività di ascolto, sostegno e orientamento per le donne e gli uomini confrontati con problematiche coniugali: 091 826 13 75. 

Il Cantone distribuisce un volantino con i numeri contro la violenza domestica 

La rete contro la violenza domestica è a disposizione di tutti coloro che ne fanno richiesta. Il Governo si è rivolto oggi alle persone che si dovessero trovare in situazioni critiche, presentando un volantino (vedi l'allegato) con le indicazioni principali sul da farsi e a chi rivolgersi in caso di bisogno. Con lo slogan “Al sicuro in casa, proteggiamoci anche dalla violenza”, il volantino in questi giorni verrà trasmesso: agli studi medici privati e alle farmacie, grazie alla collaborazione dell’Ordine dei medici e dell’Ordine dei farmacisti del Canton Ticino; agli ospedali regionali dell’EOC grazie all’interessamento delle direzioni e alla Camera di Commercio. Una successiva distribuzione in altri luoghi di aggregazione collettiva è in corso di definizione. La Hotline cantonale coronavirus che risponde al numero 0800 144 144 dà supporto alla popolazione anche sulla tematica della violenza domestica.

Allegati
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sroi 1 anno fa su tio
A leggere certi commenti è fisiologico pensare che questo virus è ancora poco!
SosPettOso 1 anno fa su tio
Articolo a senso unico, scorretto e sessista. A mio avviso ci sono altrettante donne violente quanti sono gli uomini. La differenza sta nel fatto che di fronte alla donna che cerca di schiaffeggiarlo l'uomo tranquillo (non tutti lo sono nèh...) se ne va a farsi un giro aspettando che la violenta "sbollisca". Nessuno lo avverte in nessun modo che dovrebbe denunciare la situazione. ...e quella volta che "l'uomo tranquillo" ha già le palle girate (magari per lavoro o altro) le rende uno schiaffo, interviene la polizia ed il caso viene subito classificato come donna=vittima, uomo=violento...
miba 1 anno fa su tio
@SosPettOso Toh, ho pensato alla stessa cosa mentre leggevo l'articolo ma mi hai preceduto :)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 13:18:01 | 91.208.130.87