tipress
CANTONE
08.04.2020 - 14:440

Arriva ossigeno per la cultura

Dalla Confederazione un pacchetto milionario. Le imprese possono rivolgersi al Decs

BELLINZONA - La Confederazione corre in aiuto della cultura. Un pacchetto da 280 milioni di franchi, suddiviso per i vari Cantoni. In Ticino, a erogare i finanziamenti sarà il Decs, tramite la Divisione della cultura e degli studi universitari (Dcsu). 

Gli aiuti sono previsti dall'ordinanza Covid Cultura, emanata il 20 marzo dal Consiglio federale, che prevede 100 milioni di aiuti per le imprese culturali senza scopo di lucro, altri 25 per gli operatori culturali, altri 145 milioni di indennità di perdita di guadagno, e 10 milioni di aiuti per le associazioni culturali amatoriali. 

«Le imprese culturali con sede nel Cantone Ticino possono richiedere indennità di perdita di guadagno a copertura dei danni economici derivanti da annullamento o rinvio di manifestazioni e progetti oppure chiusure aziendali» si legge in una nota emessa oggi dal Decs. Attraverso un formulario dedicato, gli operatori culturali e le imprese possono richiedere gli aiuti sotto forma di prestiti senza interessi, al seguente link.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 07:56:42 | 91.208.130.89