Archivio Tipress
CANTONE
28.03.2020 - 16:080

«Bene il Ticino, ora tocca alla Svizzera»

Il sindacato Unia Ticino e Moesa accoglie positivamente l'odierna risoluzione governativa ticinese

BELLINZONA - In Ticino le attività produttive restano ferme fino al prossimo 5 aprile. Lo ha confermato poco fa Christian Vitta, presidente del Consiglio di Stato, presentando l'odierna risoluzione governativa.

Una risoluzione accolta positivamente dal sindacato Unia Ticino e Moesa, che però ribadisce il suo appello al resto del paese: «L'unica arma adeguata a combattere la diffusione del coronavirus e ad assicurare la protezione della salute delle lavoratrici e dei lavoratori e della popolazione tutta è un arresto totale in tutta la Svizzera delle attività non essenziali».

Il sindacato ritiene infatti che la protezione della popolazione, e quindi anche dei lavoratori, debba essere messa in atto «senza se e senza ma, in modo completo e assoluto».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-07 06:12:45 | 91.208.130.89