Ti Press
MENDRISIO
25.03.2020 - 10:100
Aggiornamento : 10:31

Annullata la Festa della Musica 2020: «Sarebbe stato da irresponsabili proporre un evento così grande»

La manifestazione prevista a fine giugno non avrà luogo, e la musica si sposta sui social network

Al vaglio la possibilità di un evento più piccolo in autunno.

MENDRISIO - Gli sviluppi dell'emergenza coronavirus sono difficili da prevedere, ma è possibile che entro la fine di giugno non ci sarà ancora stato un completo ritorno alla normalità. Per questo motivo il comitato organizzativo della Festa della Musica di Mendrisio ha deciso a malincuore di annullare la manifestazione prevista fra il 26 e il 27 giugno 2020.

«Era una decisione che pensavamo di prendere ad aprile, non così presto», ci conferma l'addetto stampa della Fdm Andrea Ramani, «ci siamo un po' informati, abbiamo guardato gli altri grandi eventi e le curve epidemiche e abbiamo capito che difficilmente avremmo potuto realizzare la Festa quest'anno».

In un primo momento - fanno sapere gli organizzatori - si era ipotizzato di posticipare l’evento, ma per favorire altre associazioni attive nel Mendrisiotto, la cui attività dipende da eventi locali, sagre di paese, ecc., si è preferito rinunciare a percorrere questa strada.

Sul tavolo restano però aperte alcune opzioni per far sì che il 2020 non resti orfano della manifestazione che quest'anno avrebbe dovuto "allargarsi" su due giorni.

«Quest'anno si sarebbe suonato anche venerdì sera sul palco grande in Piazza del Ponte, sarebbe stato un po' uno scalino in più... Ma era questione di guardare in faccia alla realtà», continua Ramani, «proporre un evento del genere, con così tanta gente, in un momento come questo sarebbe stato da irresponsabili».

Una mini-festa in autunno? - Il comitato organizzativo sta infatti vagliando la possibilità di proporre un evento più piccolo nei mesi autunnali, per poter dare spazio a musicisti emergenti, sostenere le attività commerciali del nucleo storico, i bar e i ristoranti nonché i food truck. Evidentemente l’organizzazione è subordinata all’evolversi della situazione.

Musica emergente sui social - Il comitato della Festa della Musica ricorda infine che dai primi giorni di “lock down” è stata lanciata un’iniziativa sui social: gli artisti possono condividere i propri brani sui canali della manifestazione. Basta inviare via wetransfer i video (ufficiali o esecuzioni unplugged) all’indirizzo artisti@festadellamusica.ch.

«Diamo spazio a tutti, nel limite della decenza», sdrammatizza sorridendo Ramani che apre l'invito a tutti gli artisti nostrani e agli amici della Fdm, «partecipate con clip inedite o anche materiale di repertorio, c'è chi come Terry Blue (Leo Pusterla) lo ha già fatto».

L'importante è che la musica non si fermi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 12:57:41 | 91.208.130.87