TiPress - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
26.02.2020 - 11:410

In Ticino bancarotte in diminuzione

Rispetto allo scorso anno -17%. Ma sono 64 i fallimenti per lacune nell'organizzazione. 146 le nuove aziende

BELLINZONA - In gennaio 418 aziende sono finite in un procedimento per insolvenza. Di queste, solo 24 erano ticinesi. Sono questi i dati forniti dal servizio di informazioni economiche Bisnode D&B. A livello svizzero le bancarotte sono aumentate del 6% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Mentre il nostro cantone registra un andamento completamente in controtendenza, con una diminuzione del 17%.

In netta controtendenza rispetto al dato nazionale anche i Grigioni, con quattro fallimenti (la metà rispetto a dodici mesi prima).Nel cantone economicamente più rilevante, Zurigo, i fallimenti per insolvenza sono stati 75, in forte progressione su base annua (+32%). Le bancarotte sono pure cresciute a Vaud (+41%). Calo invece a Ginevra (-19%), Berna (-18%) e Basilea Città (-15%). 

Più fallimenti per lacune - Ai fallimenti per insolvenza vanno poi aggiunti quelli per lacune nell'organizzazione (articolo 731b del Codice delle obbligazioni): il numero complessivo nel mese in esame sale così a 595 (+8%) a livello svizzero, a 64 in Ticino (-25%) e a cinque nei Grigioni (-44%).

146 nuove aziende - Se vi sono aziende che chiudono, altre aprono i battenti: le nuove iscrizioni a livello svizzero in gennaio sono state 3710 (-2%). In Ticino hanno raggiunto quota 146 (-26%) e nei Grigioni 72 (-4%). A Zurigo le nuove imprese sono state 665 (+1%).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
dan007 10 mesi fa su tio
e un po da rivedere la prassi per apertura societa e troppo facile in piu tante societa sono gia all'apertura non viabili per problematiche funzionali organizzativemancanza di fondi e sopratutto senza aver fatto uno studio di mercato che per mio conto dovrebbe essere richiesto prima della creazione. Inutile aprire ristoranti, parrucchieri in un mercato saturo.
F/A-18 10 mesi fa su tio
Bisogna dire che i delinquenti che pianificano l’apertura di più società per poi mandare alla deriva caricandole di debiti stanno diminuendo in Ticino e Grigioni perché si sono fatti maggiori controlli mentre per esempio a Zurigo queste pratiche sono una novità, quando le autorità si sveglieranno tanti danni saranno già stati fatti. Parlo a ragion veduta perché sono a conoscenza di una società edile che in Ticino è fallita due o tre volte, ora mi è giunta voce che opera chissà con quale nome proprio in quel di Zurigo.
GI 10 mesi fa su tio
va da sé che con meno imprese possano esserci meno fallimenti....la torta è sempre la stessa ma sono in meno a dividersela....e tutti vissero più felici e più contenti....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-18 15:12:12 | 91.208.130.86