TiPress - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
26.02.2020 - 11:410

In Ticino bancarotte in diminuzione

Rispetto allo scorso anno -17%. Ma sono 64 i fallimenti per lacune nell'organizzazione. 146 le nuove aziende

BELLINZONA - In gennaio 418 aziende sono finite in un procedimento per insolvenza. Di queste, solo 24 erano ticinesi. Sono questi i dati forniti dal servizio di informazioni economiche Bisnode D&B. A livello svizzero le bancarotte sono aumentate del 6% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Mentre il nostro cantone registra un andamento completamente in controtendenza, con una diminuzione del 17%.

In netta controtendenza rispetto al dato nazionale anche i Grigioni, con quattro fallimenti (la metà rispetto a dodici mesi prima).Nel cantone economicamente più rilevante, Zurigo, i fallimenti per insolvenza sono stati 75, in forte progressione su base annua (+32%). Le bancarotte sono pure cresciute a Vaud (+41%). Calo invece a Ginevra (-19%), Berna (-18%) e Basilea Città (-15%). 

Più fallimenti per lacune - Ai fallimenti per insolvenza vanno poi aggiunti quelli per lacune nell'organizzazione (articolo 731b del Codice delle obbligazioni): il numero complessivo nel mese in esame sale così a 595 (+8%) a livello svizzero, a 64 in Ticino (-25%) e a cinque nei Grigioni (-44%).

146 nuove aziende - Se vi sono aziende che chiudono, altre aprono i battenti: le nuove iscrizioni a livello svizzero in gennaio sono state 3710 (-2%). In Ticino hanno raggiunto quota 146 (-26%) e nei Grigioni 72 (-4%). A Zurigo le nuove imprese sono state 665 (+1%).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
dan007 4 mesi fa su tio
e un po da rivedere la prassi per apertura societa e troppo facile in piu tante societa sono gia all'apertura non viabili per problematiche funzionali organizzativemancanza di fondi e sopratutto senza aver fatto uno studio di mercato che per mio conto dovrebbe essere richiesto prima della creazione. Inutile aprire ristoranti, parrucchieri in un mercato saturo.
F/A-18 4 mesi fa su tio
Bisogna dire che i delinquenti che pianificano l’apertura di più società per poi mandare alla deriva caricandole di debiti stanno diminuendo in Ticino e Grigioni perché si sono fatti maggiori controlli mentre per esempio a Zurigo queste pratiche sono una novità, quando le autorità si sveglieranno tanti danni saranno già stati fatti. Parlo a ragion veduta perché sono a conoscenza di una società edile che in Ticino è fallita due o tre volte, ora mi è giunta voce che opera chissà con quale nome proprio in quel di Zurigo.
GI 4 mesi fa su tio
va da sé che con meno imprese possano esserci meno fallimenti....la torta è sempre la stessa ma sono in meno a dividersela....e tutti vissero più felici e più contenti....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 11:59:03 | 91.208.130.86