deposit
LUMINO
17.01.2020 - 08:330

Prodotti ticinesi alla mensa di Lumino

Il Comune vuole promuovere pasti più "nostrani" per gli allievi delle elementari

LUMINO - Mangiare a chilometro zero, fin dalla scuola elementare. È un progetto di educazione alimentare, e al contempo di sostegno al territorio, quello a cui ha aderito di recente il Municipio di Lumino. Sulla scia di quanto già avvenuto a Lugano e a Lodrino-Riviera, ora anche il Comune sopracenerino ha deciso di puntare maggiormente sui prodotti ticinesi nella refezione scolastica.

Assieme al Centro di competenze agroalimentari (CCAT) dell'Unione contadini, la cuoca responsabile della sede ha elaborato un nuovo menù: da gennaio alcuni produttori della regione riforniranno direttamente la cucina della scuola, con «cibi sani, freschi, attenti alla stagionalità e rispettosi dell’ambiente» si legge in un comunicato odierno. Il progetto - in fase di test - durerà fino all'estate. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 01:32:58 | 91.208.130.87