Ti Press
Il corteo dello scorso 14 giugno
CANTONE
14.01.2020 - 16:550

Uno sciopero domenicale delle donne

L'8 marzo avrà luogo la giornata di mobilitazione nazionale delle donne. Sarà uno sciopero «dal lavoro riproduttivo e di cura che ancora oggi ricade essenzialmente sulle nostre spalle»

di Redazione

BELLINZONA - Su iniziativa del collettivo "Io l'8 ogni giorno", le donne e le associazioni che si sono mobilitate in occasione dello sciopero del 14 giugno si sono riunite ieri per discutere come continuare la mobilitazione in favore dei diritti delle donne. In particolare le donne presenti hanno deciso di aderire alla giornata di mobilitazione nazionale del 8 marzo, indicendo un nuovo sciopero generale delle donne.

Quest’anno l’8 marzo cade di domenica, ma sarà comunque una giornata di sciopero. Uno sciopero «dal lavoro riproduttivo e di cura che ancora oggi ricade essenzialmente sulle spalle di noi donne e che si svolge 7 giorni su 7, 24 su 24, 365 giorni all’anno», si legge nel comunicato stampa.

Senza dimenticare che le donne sono impiegate in maniera importante in tutti quei settori che lavorano la domenica come ad esempio la vendita, la ristorazione, il settore sanitario e di cura. «Le politiche di liberalizzazione del mercato del lavoro - aggiunge il collettivo - hanno di fatto reso la domenica un giorno lavorativo a tutti gli effetti per moltissimi salariati, soprattutto per noi donne».

 

L’appuntamento principale è per tutte e tutti domenica 8 marzo alle ore 14.00 a Bellinzona. Son inoltre previsti altri incontri per organizzare al meglio la giornata, il prossimo sarà il 17 febbraio alle 20.15 alla casa del Popolo di Bellinzona.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 18:24:05 | 91.208.130.86