Deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
21 min
Le reclute di Losone «pronte per un'eventuale chiamata»
I neoformati del corso di sanitari d'unità «potranno entrare in servizio se necessario» a partire dal prossimo 3 aprile
CANTONE
34 min
«Bene il Ticino, ora tocca alla Svizzera»
Il sindacato Unia Ticino e Moesa accoglie positivamente l'odierna risoluzione governativa ticinese
CANTONE
1 ora
Un'autocertificazione? «Quest'opzione non esiste»
Il Governo smentisce l'odierna anticipazione del Caffé: le attività restano ferme
CANTONE
1 ora
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
TESSERETE
2 ore
Annullato anche lo Scenic Trail
La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere tra il 12 e il 14 giugno
BERNA
3 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
5 ore
La musica dell'OSI passa da Facebook
Un'iniziativa per portare un messaggio di speranza al pubblico dell'orchestra
CANTONE
6 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
6 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
CANTONE
7 ore
Colpo di coda dell'inverno
Sono stati giorni con temperature che normalmente si registrano a fine gennaio.
GRIGIONI
16 ore
Cantieri ancora aperti nel Moesano: «Ora basta, governo grigionese!»
Per Nicoletta Noi-Togni, è il «paradosso di essere praticamente ticinesi»: «Dovremo interrogarci e fare una scelta».
SONDAGGIO
CANTONE
18 ore
Quarantena: arriva il consultorio per la coppia ticinese che scoppia
Risponderà da Locarno e Mendrisio e promette un aiuto per affrontare la convivenza forzata.
ZURIGO / CANTONE
19 ore
Coronavirus: sempre più ticinesi si sentono minacciati dall'epidemia
Lo rivela un sondaggio nazionale. Che conferma: a sud delle Alpi la preoccupazione è nettamente maggiore.
BELLINZONA
03.01.2020 - 20:000

La retroattività arroventa ancora la tassa sui letti freddi

L'associazione che difende i proprietari di rustici contesta la riscossione a posteriori degli ultimi 5 anni, ma l'Organizzazione Turistica Regionale ribatte: «Il Tribunale ci ha dato ragione»

BELLINZONA - «Abbiamo constatato che possiede l’abitazione di vacanza da svariati anni, per questo motivo inviamo la tassa di soggiorno forfetaria retroattivamente». È una retroattività che ha fatto andare il panettone di traverso a qualcuno quella rivendicata dall’Organizzazione Turistica Regionale Bellinzonese e Alto Ticino. Di sicuro al lettore che ha contattato Tio.ch/20Minuti per segnalare quello che ritiene essere un arbitrio: negli scorsi giorni ha infatti ricevuto la lettera con cui l’OTR gli fattura gli arretrati dal 2014 ad oggi: «Sei anni da saldare in sei rate mensili. Per fortuna nel mio rustico ci sono solo due letti, per cui fanno 140 franchi all’anno. Ma mi immagino una famiglia di quattro persone dover sborsare più di 1’600 franchi... Adesso uno deve ipotecare la baita? Un bel regalo sotto le Feste».

Il tema è caldo, nonostante ci sia una sentenza del Tram che «sulla retroattività ci ha dato ragione. Ci possono essere altri ricorsi pendenti, ma non su questo aspetto» sottolinea Juri Clericetti, direttore dell'OTR Bellinzonese e Alto Ticino. Di diverso parere è tuttavia chi ha promosso la petizione che lo scorso ottobre è stata consegnata alla Cancelleria dello Stato con le firme di 1’225 cittadini che chiedono di modificare la Legge sul turismo. Una Legge che, secondo i promotori, discrimina i proprietari dei rustici. Nel frattempo, lo scorso novembre il gruppo ha dato vita a un'associazione, Upris, che Unisce i Proprietari di Rustici e Immobili Secondari, dal Mendrisiotto alla Valle Bedretto. I letti sono freddi, ma il tema resta rovente. Tanto che Pietro Rusconi, presidente dell’Upris, torna a battere sul tasto che «competeva all’OTR verificare d’ufficio gli elementi suscettibili di tassazione. L’OTR non l’ha fatto e pertanto ora non ha il diritto di tassare retroattivamente un oggetto che per sua negligenza non ha provveduto ad accertare, pur avendone la possibilità». Non è la sola sbavatura a detta di Rusconi che cita anche «la Legge entrata in vigore solo nel 2015. Ammesso e non concesso che sia legittimo il recupero della tassa, non può riguardare il 2014. Chi ha pagato può chiederne il ristorno». 

La Legge, replica da parte sua Clericetti, «non ammette ignoranza. Tanto più che esiste dal 2000. Pagando solo gli ultimi 5 anni in realtà molti proprietari hanno risparmiato gli anni precedenti che erano dovuti». Basterà questo argomento a calmare gli animi? C'è da dubitarne.

 

.

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas 2 mesi fa su tio
Piove governo ladro...e non puoi neanche attaccarti al TRAM
Jampi 2 mesi fa su tio
Io possiedo una casa di vacanza ( una stalla riattata) lasciatami da mio suocero e da quasi 30 anni pago la tassa di soggiorno. Mi girano fortemente le scatole per questa tassa che devo pagare ad un ente che non ha mai fatto niente per la zona dove ho la casa . Ma è inutile prendersela con i vari ET .I responsabili di questa situazione sono i politici dei partiti che fanno queste leggi .
Tato50 2 mesi fa su tio
@Jampi A dir la verità questa "illuminazione" è venuta a un "alto" funzionario subentrato al precedente !! Probabilmente lui ha il letto caldo, mentre altre parti in alto, sono congelate ;-))
Lu1 2 mesi fa su tio
Per restare aggiornati o avere maggiori informazioni scrivete a info@upris.ch ??
Libero pensatore 2 mesi fa su tio
se avessi un rustico toglierei i letti a questo punto. Tassa ridicola, ormai non sanno più come spremere la gente. Uno che ha un rustico ipotecato con 200’000 chf e 6 letti paga di più per le tasse che per l’ipoteca.
Tarok 2 mesi fa su tio
@Libero pensatore esatto piuttosto tolgo i letti che dare un centesimo ad enti inutili che non fanno alcun servizio. meglio uno schlafsack.
OCP 2 mesi fa su tio
Fantozzi direbbe che la tassa sui letti freddi è una cagata pazzesca e gli darei ragione. Tra questa tassa e le difficoltà burocratiche e limitazioni non fa venire nessuna voglia di valorizzare un rustico o ristrutturare una vecchia casa di vacanza anzi sarebbe meglio lasciarlo crollare e buonanotte. Sono sempre più convinto che (con tutto il rispetto) Napoli che noi "ticinesotti" critichiamo sta all'Italia esattamente come il Ticino sta alla Svizzera... solo che noi non abbiamo nè il mare, nè i faraglioni e neppure una pizza tradizionale :-/
Tato50 2 mesi fa su tio
@OCP Però abbiamo funzionari appena arrivati che si inventano queste bestialità. Il problema è che qualcuno più in alto lascia fare !!!!!!
Roki 2 mesi fa su tio
In qualche modo devono giustificarsi lo stipendio e tenere al caldo la sedia.
Dejan Savic 2 mesi fa su fb
Cristian Braia
Equalizer 2 mesi fa su tio
Tüta 'na maieria a la Ticinesa, i faga 'na tasa del gener sui negozi e apartament scfitt ni centri, che li si l'ha ga daresa un trüss al setor.
ciapp 2 mesi fa su tio
non sanno più dove andare mungere la gente ! meglio vendere tutto e na fö di ball
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 16:42:53 | 91.208.130.85