tipress (archivio)
CANTONE / SVIZZERA
22.12.2019 - 16:020

Medici di famiglia sempre più vecchi, in Ticino è record

Il 21% ha più di 65 anni. A livello nazionale è uno su sei

di Redazione
Ats

ZURIGO - I medici di famiglia sono sempre più spesso già in età di pensione: quasi uno su sei in Svizzera ha oltre 65 anni. Il Ticino presenza la quota più elevata del Paese: uno su cinque è anziano, il 21%.

Stando a quanto riferisce la SonntagsZeitung, che al tema dedica oggi largo spazio, a livello nazionale gli ultra 65enni nel 2018 erano 1221, contro gli 8200 medici di famiglia complessivi. Nel 2011 il loro numero era ancora solo di 715: è quindi quasi raddoppiato.

Le ragioni per cui i camici bianchi continuano a rimanere attivi anche quando scatta l'età della pensione sono varie. Alcuni non si fermano per senso del dovere: non riescono a trovare un successore e non vogliono abbandonare i loro pazienti. Altri semplicemente apprezzano veramente tanto la loro professione e non vogliono rinunciarvi.

Ma non mancano pure le motivazioni finanziarie. «Allestire uno studio proprio costa molto», spiega al settimanale l'ex presidente dell'associazione dei medici del canton Zurigo Walter Grete. «E se gli investimenti non sono ancora stati ammortizzati i dottori continuano a lavorare». Questo è particolarmente vero per le donne tornate alla professione all'età di 40 o 45 anni.

Secondo il domenicale il più vecchio dottore di base in attività è probabilmente Martin Röthlisberger, che a 85 anni gestisce ancora uno studio ad Arosa con altri colleghi. Lavora lì da 40 anni.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-29 07:11:56 | 91.208.130.85