Immobili
Veicoli

CANTONEEcco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019

12.12.19 - 10:11
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori
fotolia
CANTONE
12.12.19 - 10:11
Ecco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori

LUGANO - Chi non ha provato la frustrazione nel vedersi rifiutare la riparazione di un prodotto ancora in garanzia? Oppure nell'aver acquistato un prodotto online che però non arriva mai a destinazione? L’Alleanza delle organizzazioni dei consumatori – che comprende ACSI, FRC e SKS – presenta per il quarto anno consecutivo la classifica delle lamentele e dei reclami che le tre associazioni hanno ricevuto e trattato nel corso dell’anno.

Il dato ticinese - A livello ticinese le denunce totali raccolte nel 2019 sono state 2233. In prima posizione ci sono le controversie contrattuali (con problemi legati alla garanzia, fatturazione o consegna dei prodotti), mentre in seconda posizione ci sono le telecomunicazioni (in terza posizione a livello svizzero), con molte segnalazioni che riguardano le compagnie telefoniche. Sul terzo gradino del podio si trova invece il tema assicurazioni (quinte in Svizzera), con grande preponderanza delle assicurazioni malattia e dei temi legati alla salute. 

Il dato nazionale - Dando un'occhiata a livello nazionale si riscontra una corrispondenza con la"prima posizione", dominata dalle controversie contrattuali (6365 denunce). Seguono i metodi di vendita scorretti (2944) e le problematiche legate al settore delle telecomunicazioni (1831).

Le denunce ricevute nel corso del 2019 da ACSI, SKS e FRC sono in totale, a livello svizzero, 17'614.

La classifica

    • 1° Rango - 36% Controversie contrattuali relative ai consumi (garanzia, consegna, e-commerce).
    • 2° Rango - 17% Metodi di vendita scorretti (mancato rispetto dell’asterisco, false ordinazioni).
    • 3° Rango - 10% Controversie in materia di telecomunicazioni (costi poco trasparenti, modifiche contrattuali).
    • 4° Rango - 7% Pratiche delle società d’incasso (richieste di spese aggiuntive esorbitanti).
    • 5° Rango - 7% Assicurazioni, principalmente malattia (intermediari, chiusura dei portafogli delle assicurazioni complementari, aumento dei premi).
    • 6° Rango - 5% Mobilità-energia-ambiente (obsolescenza programmata, trasporto aereo e biglietti dei mezzi pubblici).

Il restante 18% è rappresentato principalmente da problemi legati alla salute, all’alimentazione (in particolare le indicazioni sulla provenienza, gli imballaggi ingannevoli e la bassa qualità di alcuni alimenti), ai servizi finanziari, ai servizi pubblici, alla protezione dei dati e all’esposizione dei prezzi.

Denunce online - Vi è poi un altro dato, che riguarda le denunce online relative alle pratiche scorrette registrate tra il gennaio e il novembre 2019. Dal 2012, l'Alleanza ha messo a disposizione un modulo di segnalazione online per raccogliere reclami dei consumatori e presentare denunce penali contro le aziende che agiscono in modo abusivo.

Al primo posto, con un distacco dalle altre segnalazioni abbastanza significativo, troviamo le chiamate telefoniche commerciali non sollecitate e che non rispettano l’asterisco (689 segnalazioni che rappresentano il 61% delle 1136 totali). Vengono poi nell'ordine:

    • Iscrizione ad annuari o registri bidone (72 segnalazioni 6%)
    • Vendite con sistema piramidale (29 - 3%)
    • Vendita online tramite siti internet opachi (125 - 11%)
    • Promessa di vincite e partecipazione a concorsi che dipendono da un acquisto o un altro tipo di atto (ad es. partecipazione ad un evento promozionale) (129 - 11%)
    • Esposizione scorretta dei prezzi (92 - 8%)
COMMENTI
 
miba 2 anni fa su tio
Al sottoscritto invece irritano tremendamente i clienti dei negozi/supermercati arroganti, prepotenti, che per 10 centesimi fanno impazzire il personale, che sono alla cassa con un carrello stracolmo e non lasciano passare alla cassa chi ha magari dimenticato solo la carta igienica e soprattutto, sempre alla cassa, che sbuffano, imprecano, brontolano quando una persona anziana ci mette un attimino di più
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO