foto Comune di Maroggia
I sindaci coinvolti: Daniele Maffei (Melano) Corrado Sartori (Arogno), Riccardo Costantini (Rovio), Jean-Claude Binaghi (Maroggia), Andrea Incerti (Bissone) e Angelo Bianchi, consulente della commissione.
MAROGGIA
09.12.2019 - 11:360

Cinque sindaci, ne rimarrà uno solo

Firmato il rapporto sull'aggregazione dei comuni della Val Mara. «Vogliamo unire le forze»

MAROGGIA - Ne rimarrà uno solo. Ma ai sindaci di Arogno, Bissone, Maroggia, Melano e Rovio la sfida piace. Tutti e cinque hanno firmato il rapporto sull'aggregazione dei rispettivi Comuni, come chiesto dal governo ticinese. Il testo definitivo verrà sottoposto ai Municipi e Consigli comunali per un preavviso. 

Il "patto" è stato annunciato oggi in un comunicato congiunto. «Unire le forze ci darà l’opportunità di diventare un Comune con una conformazione territoriale accogliente, variegata e accessibile a tutti gli amanti della natura e del paesaggio» si legge nella nota. La nuova Val Mara sarà «un luogo di residenza ideale per le famiglie, attenta ai bisogni della cittadinanza più anziana». 

Il nuovo Comune conterà circa 5mila abitanti, una «solida situazione finanziaria» e una amministrazione «specializzata». Nel corso del prossimo anno verrà organizzata una campagna di informazione ai cittadini, che dovranno votare il progetto entro la fine del 2020.

Altre cinque aggregazioni sono previte - nel prossimo futuro - in Ticino: Airolo-Quinto, Bassa Leventina, Cevio-Rovana, Bedano-Gravesano, Morcote-Vico Morcote. Tre invece sono già in corso, approvate alle urne: Verzasca, Tresa e Collina d'oro-Muzzano. Qui la mappa completa.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 08:15:18 | 91.208.130.89