tipress
GRAVESANO
05.12.2019 - 16:460
Aggiornamento : 20:30

Ars Medica non è sotto inchiesta

La presa di posizione della clinica, sul caso delle "operazioni fasulle". «Non siamo oggetto di procedimenti penali»

GRAVESANO - Ars Medica si chiama fuori. Mentre procedono gli accertamenti su alcune presunte "operazioni fasulle" eseguite da un neurochirurgo, la clinica di Gravesano tiene a mettere i punti sulle "i". E in un comunicato odierno, chiarisce di non essere «oggetto di alcun procedimento» penale né amministrativo. 

Il caso è noto. La Procura ha avviato mesi fa degli accertamenti sul professionista, a seguito della denuncia di alcuni pazienti. Ma «nessun procedimento è stato aperto nei confronti della struttura e del suo personale» ribadisce Ars Medica. 

I vertici dell'azienda e i collaboratori si dicono «fortemente provati» dalla situazione. E parlano di una «ingiustificata sfiducia nei confronti di una struttura riconosciuta come polo di compentenza dalla popolazione ticinese». Auspicando «la conclusione più celere possibile» dell'indagine in corso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
miba 8 mesi fa su tio
Se la clinica ha fatturato al paziente e/o alla cassa malati e ora fa Ponzio Pilato allora mi è tutto più chiaro, alias l'apice della malasanità....
Perrone Claudio 8 mesi fa su fb
si perché i casi aperti li lasciano indiscussi e senza approfondimenti. La prima cosa che ti spiattellano é la miriade di scarico delle responsabilita' da firmare. Poi intraprendi l'azione legale e ti ritrovi tutti contro dalla A alla Z. Ma come puo' un normale cittadino ad avere giustizia se non é milionario, mi sembra normale che si lascia perdere e cada tutto. E qui scatta la vecchia frase che dice; Il piu' delle volte 2 mezze verita' nascondono una bugia intera...Le mezze verita' qui ci sono eccome. Il mio caso il mio dolore al ginocchio il mio tacito consenso, hanno scagionato la clinica, e ci sono molte persone che avrebbero da dirnema aime' andiamo a lavorare per mantenere uno stile fasullo di medici e di aiutanti. Mi sembra ovvio dire non tutti, ma una buona parte si'.Sconsiglio vivamente un intervento chirurgico in queste latitudini. Siamo solo buoni a pagare la cassa malati e basta.
Treccani Danilo 8 mesi fa su fb
Si chiama mafia e potere della politica legata alle lobby, nulla più.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 09:52:05 | 91.208.130.87