Ti Press
Il presidente Marco Solari
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
I medici: no alla distribuzione dei bonus
Meglio usare quei soldi raccolti durante la pandemia per scopi utili all'ospedale
RIVA SAN VITALE
2 ore
Quando lo scultore è donna: «Tramuto i sogni in bronzo»
Trent'anni fa la scultrice e pittrice Gabriela Spector ha lasciato l'Argentina per mettere radici in Ticino.
CANTONE
3 ore
«I nostri figli a casa per un mini raffreddore»
Misure anti Covid-19. C'è malumore tra i genitori degli allievi di scuola elementare e dell'infanzia.
VIDEO
CONFINE
3 ore
«A Chiasso in monopattino... ma che prezzi»
Il viaggio di uno Youtuber 26enne dalla Bergamasca al Ticino. Non senza problemi alle ginocchia
LOCARNO
11 ore
Fabrizio Sirica non correrà per il Municipio
L'ha annunciato ufficialmente questa sera all'Assemblea annuale della Sezione.
VIDEO
MERCATO LUGANO
12 ore
«A Lugano ho trovato un luogo dove non sentirmi straniera»
Tara è una storica ospite del mercato del sabato. I gioielli etnici e le pietre sono la sua passione
CONFINE
14 ore
Prete ucciso a Como: «Io non c'entro»
Il 53enne tunisino finito in manette per l'omicidio di don Roberto ha ritrattato la sua confessione
CANTONE
14 ore
Covid nelle scuole: «Perché non tutti i casi vengono comunicati?»
Edo Pellegrini chiede al Governo quali criteri vengono adottati per la comunicazione dei casi di positività.
BELLINZONA
15 ore
No all'Unità di Sinistra, Verdi e ForumAlternativo si smarcano
Proseguiranno il loro percorso comune ma senza un'alleanza con PS e PC.
QUINTO
16 ore
Schiacciato dalla porta dell'hangar, gravi ferite per un 54enne
L'infortunio sul lavoro è avvenuto questo pomeriggio all'aeroporto di Ambrì.
CONFINE
17 ore
Domani le esequie di Don Roberto nella sua Valtellina
La salma del prete ucciso a Como è arrivata questa mattina a Sondrio.
CANTONE
17 ore
In Ticino ci sono diciannove nuovi carrozzieri
Gli apprendisti hanno superato le prove di fine tirocinio in tre diverse professioni del settore.
LOCARNO
04.12.2019 - 12:320

Dal Cantone più soldi per il Locarno Film Festival

Il Governo chiederà a Gran Consiglio di aumentare di 600mila franchi il contributo quinquennale concesso alla kermesse locarnese

di Redazione

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha licenziato oggi il messaggio con il quale chiede al Gran Consiglio di approvare il contributo (2021-2025) concesso a Locarno Film Festival (LFF), che ammonterà a 3.4 milioni di franchi annui.

A partire dal 2001 il LFF ha beneficiato di contributi cantonali ricorrenti approvati dal Gran Consiglio nella forma di pacchetti quinquennali. Questi contributi hanno permesso di dare continuità alla programmazione e alla pianificazione della rassegna, consentendo ai responsabili di operare scelte di qualità sottratte alla logica esclusivamente commerciale e di imprimere un effetto trainante per attirare gli sponsor privati.

A questo si deve aggiungere la spinta che il Cantone ha contribuito a dare per accelerare il processo di professionalizzazione delle funzioni e dei processi operativi, grazie alla convenzione di accompagnamento che imponeva l’adozione di precise misure per quel che concerne la gestione finanziaria, delle risorse umane, degli acquisti, degli investimenti e degli inventari, la tenuta e la presentazione dei conti e l’estensione temporale del festival.

Dopo aver ottenuto negli ultimi anni un incremento del sostegno dei partner dell’economia privata (+224% dal 2000 al 2018), si è quindi valutato opportuno un incremento del contributo del Cantone di fr. 600'000.- annui sul quinquennio, comprensivi di fr. 100'000.- destinati agli investimenti. Tale incremento permetterà al LFF di approntare le misure previste dal 2021 in avanti, in particolare il rinnovo dell’infrastruttura informatica con la creazione di nuove opportunità legate alla digitalizzazione, l’adeguamento organizzativo finalizzato a una maggiore professionalizzazione e alla sperimentazione di nuove forme cinematografiche che interessano da vicino le giovani generazioni, con ricadute positive in termini di attrattività del festival verso i partner e il pubblico.

«Questa dinamica virtuosa attiverà un effetto leva dell’investimento pubblico, facendo crescere la parte dei ricavi legati allo sponsoring e all’autofinanziamento», si legge nel comunicato del Cantone.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nmemo 9 mesi fa su tio
Saranno soddisfatte le frenesie di chi vorrà portare, pagando con i soldi pubblici, qualche celebrità per “gonfiare” il proprio ego.
marco17 9 mesi fa su tio
Al festival di Locarno i film sono la cosa meno importante: contano i mangiatori a ufo dei vari eventi collaterali, i divi e mezzi divi, pagati a peso d'oro, che salgono sul palco, dicono quattro scemenze in inglese e non sanno nemmeno dove si trovano. Molti vanno in Piazza Grande non vedere i film ma per essere visti.
Zico 9 mesi fa su tio
@marco17 Hai dimenticato i politici che dormono al 5 stelle pagati naturalment dal festival del film che pagano i contribuenti.. non ci resta che piangere solari lacrime!
gigipippa 9 mesi fa su tio
In tutti questi anni il festival a sempre saputo rinnovarsi, la novità per il prossimo anno sarà il pardo al contribuente. A formare la giuria saranno pure presenti Polanski e Haber.
volabas 9 mesi fa su tio
Che tolla..ciucia ciucia e alla fine non ci sara' piu' latte
GIGETTO 9 mesi fa su tio
@volabas Vergogna!!!!!!!!!
Bayron 9 mesi fa su tio
Vergognoso!!
streciadalbüter 9 mesi fa su tio
Se il festival del cinema di locarno non puo`reggersi con i propri mezzi deve chiudere e non succhiare soldi ai contribuenti ticinesi
marco17 9 mesi fa su tio
Piove sul bagnato. Gli istituti culturali del Cantone devono risparmiare, chi, spesso grazie al volontariato, si impegna in ambito culturale deve accontentarsi delle briciole ed è confrontato con complicazioni burocratiche per una sovvenzione di alcune migliaia di franchi. Per questa manifestazione mondana e per il suo presidente megalomane e parolaio, si trovano sempre i milioni.
Zico 9 mesi fa su tio
@marco17 No, con questi soldi faranno film solari...
marco17 9 mesi fa su tio
@Zico e gli faranno anche una statua gigantesca e sogghignante in mezzo alla grande Rotonda!
spartacus1 9 mesi fa su tio
Ah già, poverini, non ne ricevono già abbastanza di soldi... Cantonali e... Federali!!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-18 09:34:23 | 91.208.130.87