lettore tio,.ch
+10
AGNO
04.12.2019 - 15:520

In via Fontanone l’acqua sgorgava da ogni buca

La traversa di Contrada San Marco era trasandata da anni. Ma le piogge della scorsa settimana hanno spinto il Comune a procedere con una sistemazione provvisoria, in attesa della primavera

AGNO - In una traversa di Contrada San Marco, ad Agno, sembrava di essere tornati indietro nel tempo. Quando le strade erano in terra battuta e la manutenzione si limitava solo a qualche puntuale intervento effettuato su iniziativa personale.

Fino a qualche giorno fa, via Fontanone - un nome che difficilmente potrebbe essere più azzeccato - era infatti tappezzata di buche che nei giorni di pioggia si trasformavano in pozze fangose. «Da diversi anni si trova in questo stato. Quando piove le buche si allargano sempre di più, e restano piene d’acqua per parecchio tempo», lamentavano alcuni residenti che utilizzano quotidianamente la strada. E anche quando la meteo è clemente i problemi non mancavano, visto che dal terreno si alzava «un polverone a non finire». 

Per questo alcuni di loro si sarebbero rivolti più volte al Comune. Il quale, a loro dire, in questi anni «non avrebbe mosso un dito». Immobilismo rispedito ai mittenti dal segretario comunale Flavio Piattini, che da noi contattato precisa: «Attualmente la strada è ancora privata. Il trapasso al Comune è deciso da tempo, ma siamo in una fase di stallo dovuta a una vertenza con un condomino».

Un problema formale, insomma. Che però non ha impedito, proprio negli scorsi giorni, al Comune di intervenire. «Il Municipio fa il possibile per mantenere un minimo di decoro e con le piogge che ci sono state la strada è diventata particolarmente dissestata. Perciò abbiamo provveduto a sistemarla», spiega Piattini.

In primavera, assicura il segretario comunale, la volontà del Municipio è quella di procedere con la posa delle canalizzazioni e con la pavimentazione definitiva della strada.

lettore tio,.ch
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Alessandro Milani 7 mesi fa su fb
Ma visto che la strada è privata...che si obblighino i privati a riparatla?!
Val Caste 7 mesi fa su fb
La colpa dal di servizio ma si vede che la colpa è sempre di altri se sono anni che è così che notizia è 🌚
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-08 06:50:31 | 91.208.130.89