Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Un weekend sui diritti dei bambini per i 120 monitori
Ha avuto luogo l’annuale corso per i monitori maggiorenni attivi nei progetti della Fondazione IdéeSport
CANTONE
2 ore
«Il minimo che si poteva sperare, il massimo che si poteva proporre»
Il PS è fermamente deciso a sostenere l'introduzione del salario minimo sociale. Gli emendamenti proposti dalla destra? «Vogliono salvarsi la faccia di fronte al proprio elettorato»
CALANCA (GR)
3 ore
Henrik Bang è il nuovo direttore del Parco Val Calanca
Il suo compito sarà quello di condurre i lavori della fase di istituzione del parco naturale regionale
CHIASSO
4 ore
A Chiasso c'è «un gruppo armato che terrorizza la città»
Nei pressi della stazione sono stati affissi dei volantini parecchio pungenti contro la Polizia
FOTO
LUGANO
4 ore
Passaggio di comando nei pompieri di Lugano
Federico Sala ha preso questa mattina ufficialmente il posto di Mauro Gianninazzi
MENDRISIO
5 ore
Rossi e Verdi presentano L'Alternativa
«I tempi sono maturi per compiere un passo verso una nuova alleanza»
CANTONE
5 ore
L'idea di giustizia di Dick Marty in un libro
Verrà presentato martedì al Lac e raccoglie alcune delle più importanti indagini che Dick Marty ha seguito nel corso della sua carriera
FOTO
BELLINZONA
6 ore
Greina è tornata in libertà
La coturnice era stata trovata intontita, sottopeso e scoordinata nei movimenti. Ma la SPAB l'ha rimessa in sesto
CANTONE
7 ore
Salario minimo, sono 24 gli emendamenti dell’Mps
Proposto un salario orario lordo tra 24 e 24.50 franchi, perché «3'200 franchi non consentono una vita dignitosa»
CANTONE/SVIZZERA
8 ore
La solidarietà colpisce ancora
In due giorni Telethon ha raccolto 2,1 milioni di franchi
CHIASSO
22 ore
Un corteo contro le frontiere che uccidono
Dal Palapenz fino alla dogana, diversi giovani hanno voluto dire basta a un modello di società «sempre più spietato, disumano e schiavista»
CANTONE
22 ore
Rosso di sera... bel tempo si avvera
Le prossime giornate saranno contraddistinte da cieli generalmente sereni. In montagna ci sarà qualche nuvola in più e non mancherà il vento
CANTONE
1 gior
Per le Comunali nasce "TIResidenti. Il Movimento"
L'obiettivo del fondatore Stefano Introzzi è risolvere all'interno delle istituzioni i problemi «con soluzioni concrete e senza la propaganda che accomuna gli altri partiti politici»
MENDRISIO
1 gior
Processioni storiche, la prossima è la settimana decisiva
In Colombia verranno valutate le candidature per entrare a far parte del Patrimonio immateriale dell'Unesco. Due quelle che provengono dalla Svizzera
LUGANO
1 gior
«Lo stabile ARL passi in mani pubbliche»
A chiederlo è l'Associazione cittadini per il territorio di Viganello: «È un luogo storico, da proteggere»
CANTONE
03.12.2019 - 12:040

Una pesca miracolosa sul Ceresio, un po' meno lungo i fiumi

Nel 2018 è aumentato del 71% il bottino dei pescatori dilettanti del lago di Lugano, che non disdegnano la cattura di siluri. In leggero calo però il numeri di appassionati

BELLINZONA - Laghi ticinesi sempre più generosi con i pescatori, i fiumi un po’ meno. Il Dipartimento del territorio ha pubblicato la statistica completa della stagione ittica 2018: dalla rete dei numeri estraiamo il + 71% del pescato dilettantistico nel Ceresio (pari a 13,3 tonnellate). Ma, sullo stesso bacino, anche i pescatori professionisti hanno di che essere soddisfatti: +16% (25,7 tonnellate di pesce).

La carrellata sui numeri deve però partire da un dato in calo, quello delle patenti annuali - 4006 - rilasciate lo scorso anno per la pratica della pesca dilettantistica (-2% rispetto al 2017). Cui vanno aggiunti i 1'432 permessi gratuiti per ragazzi di età inferiore ai 14 anni (+14%). 

Ecco il bilancio riassuntivo, ricavato dai libretti con le statistiche (rientrati nella misura del 94%). I dati completi possono essere consultati su www.ti.ch/pesca, sotto la scheda “Pesca”. 

Lago Verbano - Il prodotto complessivo della pesca professionale nel 2018 è stato di 44,7 tonnellate, in leggero aumento rispetto all’anno precedente (+6%). Lo sforzo di pesca esercitato dai pescatori professionisti mostra un leggero calo sia nel numero di giorni di pesca effettuati (-2,8%) che nel metraggio delle reti posate (-6%). La specie più abbondante nelle reti continua ad essere l’agone (18,3 tonnellate, -8% rispetto al 2017), seguito dal coregone (14,1 tonnellate, +14%) e dal pesce bianco (6,5 tonnellate, +13%), quest’ultimo composto in buona parte dal gardon (3,6 tonnellate, +1.4%). Sul fronte delle specie esotiche a carattere invasivo, le catture con reti di siluro si sono attestate a 0,6 tonnellate, nuovamente in crescita rispetto all’anno precedente (+42%). Il pescato dilettantistico si è attestato a 4,3 tonnellate, in aumento rispetto all’annata precedente (+13%). Tale incremento del pescato non è da ricondurre a una maggiore attività dei pescatori (-4,6% nelle giornate di pesca, -10% nelle ore effettuate), ma va ricercata in un migliore sfruttamento e disponibilità della risorsa ittica.

Lago Ceresio - Nel 2018 la pesca professionale nel Lago di Lugano ha portato alla cattura complessiva di 25,7 tonnellate di pesce, risultato superiore del 16% a quello del 2017. Lo sforzo di pesca è risultato leggermente inferiore rispetto all’anno precedente (-2% nelle giornate di pesca, -8% nel metraggio delle reti posate), il che sta a indicare come l’aumento del pescato sia da ricondurre principalmente a un aumento della produttività del lago. La specie maggiormente prelevata dai pescatori con reti è stata il gardon con 10,3 tonnellate (+6% rispetto al 2017), seguita dal lucioperca con 5 tonnellate (+172%). Sul fronte delle specie esotiche, il siluro continua a far registrare catture sporadiche (22 chilogrammi). Il pescato dilettantistico è risultato pari a 13,3 tonnellate, il che rappresenta - come detto all’inizio - un aumento del 71% rispetto all’anno precedente ed eguaglia l’ottimo risultato riscontrato nel 2015. Le specie che maggiormente hanno condotto al risultato positivo del 2018 sono il pesce persico (8,5 tonnellate, +122% rispetto all’anno precedente) e il lucioperca (2 tonnellate, +108%). Sul fronte delle specie invasive, nel 2018 sono stati catturati 28 chilogrammi di siluro (a fronte di un solo chilogrammo nel 2017), verosimilmente in risposta all’accresciuto interesse rivolto a questa specie da alcuni dilettanti in zona Caslano e nel Golfo di Agno. Al momento attuale è ancora prematuro asserire che il siluro sia in espansione nel lago di Lugano, in quanto le catture operate dai dilettanti sono ancora troppo sporadiche e non si riscontra un aumento delle catture nelle reti dei professionisti.

Il bilancio sui fiumi - Dopo il picco dell’anno precedente, nel 2018 le catture nei corsi d’acqua si sono attestate a 29'447 salmonidi per complessivi 6'760 chilogrammi, il che rappresenta un calo del 5-6% rispetto al triennio precedente. Lo sforzo di pesca prodigato sui fiumi del nostro Cantone ammonta a 58'466 ore distribuite su 27'010 battute, il che corrisponde a un calo del 5%. Il successo della pesca complessivo nei corsi d’acqua del Cantone si è attestato a 0,5 pesci all’ora di pesca, in sintonia con i valori riscontrati nel triennio 2015-2017. L’unico comparto che ha fatto registrare un marcato aumento nel numero di catture è quello del Ticino (Brenno escluso, 14'385 catture, +15%), mentre che tutti gli altri comparti fluviali – Brenno, Gambarogno, Isorno-Melezza, Maggia, Mendrisiotto, Sottoceneri, Verzasca – hanno mostrato variazioni nel numero di catture che oscillano tra il -37% (Mendrisiotto) e il +2% (Gambarogno). Considerato il fatto che il numero di catture conseguite non è rappresentativo della disponibilità di pesce, ma deve forzatamente tenere conto dello sforzo di prelievo prodigato in un determinato comparto, si può desumere che il successo di pesca nel comparto del fiume Ticino (senza Brenno) è aumentato dell’8% (0,49 pesci all’ora di pesca nel 2018). Negli altri comparti fluviali, il successo dell’attività di pesca ha mostrato variazioni comprese tra -14% (Brenno) e +46% (Gambarogno). 

Laghi alpini - Le catture nei vari bacini e laghi alpini del Cantone sono risultate pari a 25'418 salmonidi (-8% rispetto al 2017), per un peso complessivo stimato di 5'424 chilogrammi (-1,9%). Lo sforzo di pesca complessivo in questi ambienti si è attestato a 71'723 ore, in aumento del 2,9% rispetto all’anno precedente. L’ottantina di bacini situati al di sopra dei 1'200 metri d’altitudine ha totalizzato 17’515 pesci, in leggero calo rispetto all’anno precedente (-6%).

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 17:42:11 | 91.208.130.86